Istruzione&Ricerca

Giovani&Futuro Comune: premiati i vincitori sul Palco del Piccolo Teatro dell’Unical

RENDE (CS) Questa mattina,  sul palco del Piccolo Teatro dell’Unical, si è conclusa la business competition tra i 5 team  in gara, ragazzi degli Istituti superiori della Provincia di Cosenza: Oasi del Pollino (Istituto tecnico Pitagora di Castrovillari); Pandosia e(ART)h; Ohm Factory (Istituto Alberghiero di Castrovillari); Mercurion (Liceo Scientifico Castrovillari); Pandosia Art Festival. Un progetto curato dall’associazione di promozione sociale Goodwill, partner del Calabria Day  e cofinanziato dalla Fondazione Vodafone Italia.

 I ragazzi hanno avuto la possibilità di presentare le loro idee imprenditoriali di valorizzazione dei beni comuni in una vera e propria competizione finale giudicati da una prestigiosa giuria tecnica. A comporre la commissione valutatrice: Ida Linzalone, Segretario Generale della Fondazione Vodafone Italia; Lucia Moretti Presidente  dell’associazione Goodwill; Vincenzo Tamburi Sindaco del comune di San Basile (CS) e Antonio Tenuta Sindaco di Marano Principato (CS).

unnamed (10)      unnamed (11)

 Giovani&FuturoComune si rivolge agli studenti delle scuole superiori calabresi con l’obiettivo di stimolare in loro interesse e competenze imprenditoriali con un focus specifico sulla valorizzazione dei beni comuni, generatori di utilità sociale ed economica. Trasferire alle nuove generazioni l’importanza dello spirito di iniziativa per costruire il proprio futuro, mettendo al bando la cultura assistenzialista, questo l’impegno del progetto. Un’iniziativa nata per valorizzare l’immenso patrimonio culturale della Calabria e in cui ha creduto fortemente la Fondazione Vodafone Italia. La Fondazione da oltre 10 anni è impegnata in tutto il territorio per realizzare “investimenti sociali” finalizzati alla promozione dell’uomo e della società.

Le scuole in concorso, in questi mesi, hanno intrapreso un percorso formativo e di progettazione di idee imprenditoriali finalizzate alla valorizzazione sociale ed economica di due beni comuni:  l’Abbazia di San Basile e il Premio Pandosia di Marano Principato. Questa mattina, i cinque team hanno illustrato alla giuria tecnica del concorso le loro idee di impresa.

 A vincere il finanziamento di 20.000,00 euro per la realizzazione del proprio progetto di impresa sul bene comune interessato:

L’Ohm Factory il sogno e l’idea di business dei 6 ragazzi dell’ Istituto Alberghiero di Castrovillari Brendo Silva, Mattia Nigro, Rosanna Praino, Francesco Passerelli, Salvatore Arcuri e khanallah Mohabte. Il team eterogeneo nella provenienza geografica e nelle competenze acquisite tra i banchi di scuola, darà vita ad un luogo unico in cui poter rigenerare e arricchire mente e corpo ,vivendo e sperimentando la natura,l’arte, le tradizioni del parco nazionale del pollino e della cultura arberesche. Tra orti interattivi, momenti di show cooking, scuola di cucina e laboratori di land e sand art questo team, già abituato al lavoro e al sacrificio, costruirà un paradiso a San Basile.

 Pandosia e(ART)h un giovanissimo team di sei persone:Riccardo Frangella,Martina Barbiero,Francesco Sacco,Valentina Pezzi,RosaMaria Magliocchi Conforti,Lidia Demasi. Un progetto incentrato sulla rigenerazione delle città attraverso l’Arte che può proporre un modo diverso, più bello, e sostenibile di arredarle e renderle vivibili. Partendo dal concetto della Terra, in quanto punto di partenza di ogni forma di comunità, il Pandosia e(ART)h si esprime attraverso un concorso che immerge gli artisti nel territorio di Marano Principato e li stimola a rigenerare gli spazi e il decoro urbano. Attraverso eventi musicali e performance teatrali, Pandosia e(ART)h diventa un evento ricco di spunti e opportunità, e si propone di crescere come una piattaforma che valorizza l’Arte per rendere belle e sostenibili le città riappropriandosi della Terra.

 Un evento a cui hanno partecipato gli imprenditori della rete Calabria Day (tra questi i coach che hanno seguito in questi mesi i 5 team)  numerosi attori istituzionali e associazioni culturali. L’obiettivo è quello di creare un confronto costruttivo con i ragazzi e avviare eventuali partnership finalizzate a concretizzare al meglio le proprie idee imprenditoriali.  A seguire, un focus, condotto da Anna Laura Orrico, Project Manager del Progetto Giovani e Futuro Comune, sul valore del recupero dei beni comuni. A partecipare alla tavola rotonda: Antonino Muro, Manager Innovation HUB Giffoni Experience;  Manuel Meinardi, Startupper MF School e Roberto Musmanno, Delegato al trasferimento tecnologico dell’Unical.

Un dibattito in cui gli ospiti hanno illustrato ai ragazzi idee di impresa vincenti.

“Siamo lieti di aprtecipare a questo evento – dichiara Antonino Muro del Giffoni Experience- Quando ci sono giovani il Giffoni è sempre in prima liena. Un festival nato nel 1973 da un’idea di un gruppo di giovanissimi esempio concreto di come si possa fare impresa da ragazzi – e continua – dal 2009 è diventato Experience. Un festival che vive 360

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com