In Evidenza

L’Europa premia Nicola Leone – ordinario dell’Unical – per l’eccellenza delle sue ricerche in Intelligenza Artificiale

La notizia circola in anteprima da qualche giorno nelle reti accademiche, un messaggio email del gruppo di Logica Computazionale titola: “Prestigioso riconoscimento europeo per uno scienziato italiano”. Si tratta dell’importante “ECCAI Fellowship”, che una giuria scientifica internazionale ha deciso di assegnare al prof. Nicola Leone, ordinario di Informatica e Direttore del Dipartimento di Matematica dell’Universita` della Calabria. Il prestigioso riconoscimento viene conferito con cadenza biennale dal Comitato di Coordinamento Europeo per l’Intelligenza Artificiale (ECCAI) agli scienziati che hanno fornito contributi particolarmente significativi e prolungati al campo dell’Intelligenza Artificiale in Europa. I contributi valutabili variano da progressi pionieristici nella teoria dell’Intelligenza Artificiale (AI), a risultati straordinari nella tecnologia e nelle applicazioni dell’AI.
    La candidatura del prof. Leone e` stata proposta da un team composto da 4 autorita` del settore dell’Intelligenza Artificiale: il prof. Thomas Eiter (Vienna University of Technology, Austria), il prof. Alberto Martelli (Universita` di Torino), il prof. Jack Minker (University of Maryland, USA), ed il prof. Miroslaw Truszczynski (University of Kentucky, USA). I proponenti hanno evidenziato gli straordinari risultati di ricerca in Intelligenza Artificiale conseguiti dal prof. Leone, che spaziano dalla teoria degli ipergrafi, al “constraint satisfaction” ed alla logica computazionale, sottolineando la notevole combinazione della ricerca di base con la ricerca applicata ed il trasferimento tecnologico, che ha coniugato la dimostrazione teoremi e proprieta` fondamentali con lo di  sviluppo di sistemi complessi ed innovative applicazioni dell’Intelligenza Artificiale, dando vita persino a spin-off ed aziende. Tra i contributi piu` largamente diffusi del prof. Leone, va ricordato il suo sistema di Intelligenza Artificiale DLV , utilizzato in universita` e centri di ricerca di tutto il mondo, e sperimentato persino alla NASA (per le manovre a terra della navetta spaziale) ed al CERN di Ginevra (per l’integrazione di dati provenienti dall’acceleratore nucleare). A sostegno della proposta sono stati riportati anche i numerosi premi internazionali gia` conseguiti dal prof. Leone, tra cui spicca il prestigioso Mendelzon Test-of-Time Award conferitogli a Providence (NY, USA) nel 2009, ed il forte impatto delle sue ricerche, testimoniato da un altissimo numero di citazioni scientifiche (oltre 6.000), con un “H-Index” pari a 41 che gli e` valso l’inclusione nella classifica dei “top italian scientists” stilata dalla Via Academy.
Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com