Istruzione&Ricerca

Lo Faccio Bene Cinefest, concorso sui cortometraggi per le scuole

Al via la nuova edizione del concorso per le scuole “Lofaccio bene – Cinefest”. Molteplici sono gli obbiettivi di questa seconda edizione del con-corso: diffondere una cultura più attenta agli stili di vita e di consumo; mostrare esempi di buone pratiche da cui prendere spunto; comunicare questi percorsi emotivamente; portare il corto vincitore all’attenzione delle istituzioni nazionali ed europee; ottenere che i corti migliori diventino un manifesto di valori condivisi; arrivare nelle piazze e in rete per raccontare le “cose fatte bene”; far sì che la scuola mostri al resto della cittadinanza i propri criteri e intenti; rinforzare una cultura multimediale e usare in modo colto e creativo i dispositivi digitali; far conoscere tra loro insegnanti e videomaker interessati all’etica della comunicazione.

ciakSiamo abituati a vedere – dicono gli organizzatori –  tante cose che non vanno. Denunce e proteste sono sacrosante ma noi cerchiamo qualcosa di diverso: oggi sentiamo anche la necessità di incoraggiare le buone pratiche collettive e far vedere buoni esempi. Vogliamo che queste “storie di cose fatte bene” trovino la possibilità di emergere di piazza in piazza, di città in città, di Paese in Paese, attraverso lo strumento del cortometraggio. Infatti i corti selezionati – concludono –  saranno davvero proiettati in numerose occasioni nel quadro delle iniziative nazionali e locali del Cinefest.

Il concorso è rivolto sia alle scuole primarie, che alle secondarie di primo grado, che a quelle secondarie di secondo grado. Per partecipare bisogna creare cortometraggi (massimo 5 minuti) che raccontino buone pratiche. Sono ammessi al concorso corti, clip, spot e qualsiasi montaggio video non superiore ai 5 minuti. Le narrazioni dovranno essere positive e gioiose. I racconti dovranno riguardare azioni quotidiane, concrete e coerenti, per le relazioni, l’etica, l’ecologia e la socialità.

Per ciascun video premiato sarà donata una telecamera alla scuola di appartenenza della classe e saranno invitati alcuni tra gli autori per partecipare quali graditi ospiti ad una gita-festa di due giorni.

Per  la sezione SCUOLA PRIMARIA  sarà invitata tutta la classe, con due insegnanti quali accompagnatori. Per la sezione SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO saranno invitati 3 tra gli autori, con un insegnante quale accompagnatore (si chiede che i partecipanti siano scelti dai ragazzi stessi). Per la sezione SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO saranno invitati 3 tra gli autori, con un insegnante quale accompagnatore (si chiede che i partecipanti siano scelti dai ragazzi stessi).

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com