In Evidenza

Unical, al via petizione contro aumento tasse universitarie

Ad aprile scorso all’Università della Calabria è stata lanciata una Petizione da parte degli studenti, subito dopo l’uscita del bollettino della seconda rata, contro l’aumento spropositato delle tasse universitarie. Il governo taglia drasticamente i fondi all’istruzione, l’unico effetto degli ultimi provvedimenti ministeriali è la drammatica carenza di risorse da destinare alla didattica e alla ricerca. A fronte di ciò l’Università della Calabria ha intrapreso una strada inaccettabile e pericolosa: aumentare le tasse universitarie.

L’iniziativa è stata promossa dal gruppo studentesco “IL DIRITTO ALLO STUDIO UNICAL”, capitanato da Mirko Riccelli, neo-eletto Consigliere del Dipartimento D.i.S.c.A.G. e da Ernesto De Stefano (rappresentati in foto), Vice Presidente uscente del Consiglio degli Studenti.

La petizione, che conta già oltre 3000 firme, chiede la stabilizzazione delle Tasse Universitarie dell’Ateneo per il prossimo anno accademico.

Il gruppo studentesco “Il diritto allo studio unical”, chiede dunque:

– che per il prossimo anno accademico non venga deliberato alcun aumento delle tasse universitarie nei confronti degli studenti;
– una politica più dura e dei controlli mirati nei confronti degli evasori totali, perchè altrimenti a pagare saranno sempre i più onesti.
– che l’Università riconosca la priorità assoluta, nella destinazione dei fondi del Ministero, alle borse di studio nei confronti degli studenti.
– che l’Università intraprenda iniziative a tutti i livelli contro la politica di tagli del governo e in difesa dell’università pubblica.

Prossimamente saranno organizzati dei banchetti per la raccolta firme anche in modalità cartacea e saranno organizzati anche dei presidi contro l’aumento delle tasse.

Ecco il link della petizione online: http://firmiamo.it/2013petizioneunicaltasseaumento
Print Friendly, PDF & Email





To Top