Istruzione&Ricerca

Unical: Forme creative di comunicazione turistica in Calabria

RENDE (CS) – “Forme creative di comunicazione turistica in Calabria”, su questo tema si confronteranno il prossimo 19 novembre, con inizio alle ore 9,00, nell’aula “Umberto Caldora”, undici dirigenti professionisti del settore, nel’ambito di un convegno promosso dai corsi di laurea in “Scienze Turistiche” e “Valorizzazione dei Sistemi Turistico-Culturali” dell’Università della Calabria, in collaborazione con il Circolo della Stampa di Cosenza “Maria Rosaria Sessa” e con l’Associazione Internazionale “Amici dell’Università della Calabria”. 

Il convegno, moderato dal giornalista Franco Bartucci, mira a presentare interessanti esempi di imprenditorialità e di comunicazione innovativa e creativa realizzati con successo nel settore turistico in Calabria negli ultimi anni.

Nella fase di apertura dei lavori interverranno per degli interventi di saluto: Gino Mirocle Crisci (Rettore UniCal), Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione Univerde), Klaus Algeri (Presidente Camera di Commercio di Cosenza), Franco Rubino (Direttore Dipartimento Scienze Aziendali e Giuridiche), Piero Fantozzi (Direttore Dipartimento Scienze Politiche e Sociali), Tullio Romita (docente UniCal).

A seguire ci sarà un intervento di presentazione dei contenuti del convegno ad opera della prof.ssa Sonia Ferrari, Presidente del Corso di Laurea in Scienze Turistiche dell’UniCal; mentre un intervento di introduzione sarà curato da Tiziana Nicotera e Tiziana Rossin, cultrici della materia, insegnamenti di Marketing del Turismo e Marketing Territoriale dell’Università della Calabria.

Il programma prevede a seguire la presentazione delle esperienze imprenditoriali in campo turistico avviate in Calabria con successo. Ne parleranno nell’ordine: Lenin Montesanto (Dreaming South), che presenta un format che porta in viaggio nel Sud Italia giovani creativi provenienti da tutto il mondo per raccontare il territorio attraverso contenuti multimediali ed esperienze di vita reale; Fortunato Amarelli (imprenditore Confindustria Cosenza) che illustra il Museo della Liquirizia Amarelli, un museo d’impresa immagine di un territorio; Stefano Vena (Viaggiart) che rappresenta la migliore start up turistica italiana grazie ad una app per la fruizione del patrimonio culturale e per la personalizzazione dell’esperienza; Valeria Bisciglia (Welikesila) farà il punto su un blog tour creato per raccontare in modo innovativo e promuovere il Parco Nazionale della Sila; Biagio Accardi (Viaggio Lento) racconta di un cantastorie in viaggio a piedi con un’asina nel Pollino, insieme a viaggiatori “non turisti”, per credere nei valori del mondo rurale, dei contadini, per osservare la natura e scoprirsi parte di essa; Silvio Gatto (Calabria Grand Tour) si metterà nelle condizioni di raccontare l’esperienza di un tour in Calabria di un reporter per realizzare foto, video e pensieri alla scoperta di opere e luoghi straordinari; Domenico Rositano (TouMake) farà il punto sulla piattaforma B2B attraverso la quale si favorisce la comunicazione e la cooperazione per una migliore offerta turistica. La Smart DMO in Sila; Sergio Gimigliano (Peperoncino Jazz Festival) che non farà mancare delle informazioni utili sulla organizzazione del festival di jazz itinerante che sta ottenendo grande successo valorizzando luoghi noti e meno noti della Calabria; Daniele Donnici (Visitcosenza.it) che presenterà il portale web dedicato alla provincia cosentina come strumento di marketing turistico – territoriale; Domenico Boi (Secicrecipedala) è il testimone di un tour in bicicletta alla scoperta dei luoghi della provincia di Cosenza; Luca Lattari (Viagando) racconterà dell’esperienza maturata con il sito portale di viaggi a piedi, viaggi d’avventura e viaggi nel gusto.

Print Friendly, PDF & Email





To Top