In Evidenza

Valutazione ANVUR: le eccellenze dell’Unical

unical

unicalRende (Cs).E’ tempo di valutazioni per le Università italiane. L’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) ha infatti reso noto lo scorso 16 Luglio il rapporto sulla qualità della ricerca in Italia, che fotografa la qualità della produzione scientifica tra il 2004 ed il 2010. Il ritratto che viene dipinto per l’Università della Calabria è un chiaroscuro, dal quale emergono alcune significative aree di eccellenza. E’ questo in particolare il caso del macrosettore informatica (i cui membri afferiscono al Dipartimento di Matematica e Informatica) che si colloca al primo posto in Italia nella classifica sulla qualità dei prodotti conferiti dalle strutture piccole. Inoltre, con oltre il 75% della propria produzione valutato come eccellente, il macrosettore mantiene il suo primato anche in confronto alle strutture medie e grandi, superando Università ben più storiche e “blasonate”.Il Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza dell’UNICAL è risultato il primo dipartimento classificato tra i grandi dipartimenti del Mezzogiorno d’Italia all’interno dell’Area 13 – Scienze Economiche e Statistiche. In particolare, il voto medio della struttura rispetto alla media di area (indice R) è pari a 1.14. “Il nostro dipartimento- afferma il Prof. I. Massabò-si classifica quindi al di sopra della media di tutti i grandi dipartimenti in Italia e lascia alle sue spalle istituzioni storicamente più prestigiose come il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università Federico II di Napoli (0.98) ed il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università di Salerno (0.98). In tale classifica risultano superate anche importanti istituzioni del Nord Italia quali il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Trento (1.08), la vecchia Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano (1.06) e il Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche dell’Università di Trieste (0.73). Si tratta solo del punto di partenza di una ascesa che porterà il dipartimento ai vertici nelle aree Economiche, Statistiche e Finanziarie sull’intero territorio nazionale.”

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top