Locale

Cassano allo Ionio, Musmanno e Gallo incontrano i commissari straordinari

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Comune e Regione insieme per fare il punto della situazione sui problemi della città e trovare soluzioni.
Questo il succo dell’incontro svoltosi in mattinata a Cassano, su iniziativa del consigliere regionale Gianluca Gallo, al quale hanno preso parte l’assessore regionale alle infrastrutture, Roberto Musmanno, ed i commissari straordinari che dallo scorso Novembre reggono le sorti del Comune ionico, Mario Muccio, Roberto Pacchiarotti e Rita Guida. Due ore e più di dialogo con un solo intento: ricercare rimedi alle problematiche della città. E soluzioni, alla fine, sono arrivate. Si inizia dal canale Stombi, che unisce al mar Ionio le darsene dei laghi di Sibari: spesso insabbiato, è causa della crisi che negli ultimi anni ha interessato il porto turistico. «Due sono gli ostacoli che impediscono il ritorno alla normalità», spiega Gallo al termine dell’incontro: «Una, di ordine giuridico, per la quale il canale non sarebbe formalmente navigabile, un’altra di ordine pratico, relativa al disinsabbiamento ed all’individuazione del soggetto a ciò tenuto». In questo caso, dopo anni, la soluzione è a portata di mano. «Il 3 Maggio – sottolinea il consigliere regionale della Cdl – su iniziativa del presidente della Quarta Commissione Mimmo Bevacqua, che sin qui molto si è speso per definire la vicenda, sarà avviato l’esame dei progetti di legge, compreso quello da me presentato, finalizzati ad archiviare la problematica. I commissari del Comune hanno chiesto di poter essere ascoltati dalla Commissione insieme ai delegati di Capitaneria di Porto, associazione “Laghi di Sibari” e Cantieri Nautici: mi farò portavoce della loro richiesta». Intanto, come garantito dall’assessore Musmanno, a giorni avrà luogo il trasferimento al Comune della somma di 120.000 euro necessaria per il completamento delle procedure di acquisto della benna dragante che consentirà di eseguire costantemente la manutenzione del corso d’acqua». Altre buone per Sibari sono racchiuse nel finanziamento da 2 milioni di euro che, probabilmente già entro Giugno, a seguito della ultimazione del progetto definitivo, sarà a base dell’accordo di programma tra Regione e Comune, consentendo a quest’ultimo di appaltare i lavori per l’adeguamento della rete di adduzione di Sibari e Marina di Sibari, con un incremento della portata idrica. «Restano da affrontare e risolvere i guai della rete di distribuzione del villaggio turistico – sottolinea Gallo – ma anche sul punto un’interlocuzione è stata avviata: ne riparleremo nelle prossime settimane». Appuntamento a breve anche per le vicende legate alla depurazione: «I commissari – informa Gallo – hanno rappresentato la necessità di finanziamenti per poter continuare a garantire l’efficienza degli impianti, alcuni dei quali la scorsa estate oggetto di inchieste giudiziarie per il loro malfunzionamento. La Regione ha predisposto un programma di interventi, ma mancano al momento i fondi. Su mio invito l’assessore Musmanno si è impegnato ad attivarsi su questo fronte, ma ancor più urgente è il bisogno, da me rappresentato, di individuare nell’immediato almeno le somme occorrenti a garantire l’efficienza del sistema di depurazione lungo la costa in vista della stagione estiva».
Tra gli altri punti trattati, risalto e rilievo anche per la strada veloce tra Cassano e Civita. «Oggi la nostra città – ricorda Gallo – è sostanzialmente isolata. Nel 2011, quando ero sindaco, la mia amministrazione approvò un progetto per la trasformazione della provinciale per Civita in strada a scorrimento veloce, per avvicinare Cassano al Pollino ed al raccordo autostradale di Frascineto. Registro con favore la volontà, anche da parte dei commissari straordinari, di riprendere quel cammino: la Regione, di suo, ha già investito sull’ammodernamento della Frascineto-Castrovillari. Un motivo in più per spingere anche sulla realizzazione della Cassano-Civita e dar vita ad un’opera unica, o a stralci funzionali distinti ma concettualmente identici. Anche su questo Musmanno ha garantito la disponibilità ad un confronto serio, con la Regione pronta a verificare, compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili, la fattibilità dell’intervento».
In conclusione, tra le strette di mano, la soddisfazione per gli esiti dell’incontro. «Pur da posizioni diverse – chiosa Gallo – abbiamo ripreso e riannodato i fili della concertazione istituzionale. Ne prendo atto con favore, dal momento che personalmente ritengo essere propria questa l’unica strada possibile per consentire a Cassano di riuscire a risolvere i suoi problemi e tornare a guardare con fiducia al futuro».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com