Locale

Conti comunali, Vigna: «Il bilancio rispetta i parametri previsti dalla legge»

COSENZA – «In questi anni abbiamo preferito dare rilievo alle azioni di risanamento portate avanti, anziché soffermarci sulle gravi irregolarità che abbiamo ereditato da chi oggi tende a mistificare la realtà».

Lo afferma l’Assessore al bilancio Luciano Vigna, intervenendo sulla questione dei conti del Comune per chiarire alcuni aspetti.
«Le materie di bilancio – sottolinea Luciano Vigna – richiedono più attenzione e soprattutto un approccio concreto. Oggi assistiamo ad una serie di enunciazioni superficiali che, ahimè, fotografano l’arretratezza culturale di una classe politica che occupa addirittura ruoli di rilievo a livello regionale. Con il bilancio Consuntivo del  2010, la Corte dei Conti – afferma ancora Vigna – aveva dato avvio alle procedure di dissesto finanziario che siamo riusciti a scongiurare attraverso l’approvazione di un Piano di Riequilibrio che  prevede il rispetto di una serie di rigidi parametri economico-finanziari.
Nonostante tali difficoltà, siamo riusciti a rispettare gli impegni assunti e a garantire il rispetto del programma Amministrativo votato dai cittadini. Come in tutti  gli enti locali, si registrano fisiologici ritardi di pagamenti dovuti a problemi di liquidità che, però, non hanno mai riguardato i servizi essenziali.
L’equilibrio dei conti -prosegue l’Assessore al bilancio di Palazzo dei Bruzi – è stato raggiunto grazie soprattutto alla riduzione delle Spesa corrente che, negli ultimi cinque anni, è stata pari a 41 milioni euro. Abbiamo, inoltre, fatto riemergere dai cassetti e liquidato circa 13 milioni di euro di debiti fuori bilancio. Tutto ciò, in un contesto che negli ultimi anni ha visto la riduzione del 38% dei trasferimenti da parte dello Stato.
Il bilancio del Comune di Cosenza pertanto, in un contesto in continua evoluzione  della finanza locale, rispetta tutti i parametri previsti dalla legge e contiene strumenti finanziari che ci permettono di far fronte alle emergenze che ancora affiorano dal passato.  Abbiamo appostato in bilancio – sottolinea ancora Luciano Vigna – un Fondo crediti di dubbia esigibilità per 75 milioni di Euro e nel prossimo documento di previsione ulteriori 3 milioni euro in un Fondo rischi che sarà un ulteriore elemento positivo per la tenuta dei conti.
Chi oggi punta il dito sulla gestione finanziaria del Comune di Cosenza- dichiara ancora l’Assessore Vigna – ha la grave responsabilità di aver indebitato un’intera generazione. 128 milioni di debiti, di cui buona parte senza copertura di bilancio e 132 milioni di crediti inesigibili che abbiamo stralciato dal bilancio, rappresentano il peso che graverà sulla città per i prossimi 30 anni.
Per ogni annualità, fino al 2042, dovremo, quindi, far fronte ad un deficit di  9,6 milioni di euro.  In pratica su ogni cittadino ricade un debito totale di circa 4.500 Euro.
Da chi ha prodotto tali disastri – conclude Vigna –  anziché qualche sterile denuncia da campagna elettorale, ci saremmo aspettati un più rispettoso silenzio».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top