Locale

Cosenza, insediata la direzione provinciale de l’Italia del Meridione

COSENZA  – Ieri, alla presenza del leader e consigliere regionale Orlandino Greco, del segretario regionale Nicodemo Filippelli e del segretario provinciale Raffaele Papa, si è insediata la direzione per la provincia di Cosenza de L’Italia del Meridione.

Ne fanno parte amministratori locali e cittadini nelle persone di: Nathalie Crea, Barbara Falbo, Anna Maria Salfi, Francesco Aloia, Michele Arnoni, Cristian Barone, Egidio Bartucci, Rosalbino Cerra, Gianpaolo Errigo, Cosimo Falcone, Salvatore Filippelli, Gianpiero Guido, Fernando Iannuzzi, Giovanni Matalone, Pachito Metallo, Mario Nocito, Valerio Zumpano.

Piena soddisfazione è stata espressa dal segretario provinciale Raffaele Papa il quale ha ringraziato i presenti per la disponibilità a far parte di una squadra motivata ed entusiasta che lavorerà da subito sull’intero territorio provinciale.

«Volontà, dedizione, professionalità e competenza nei diversi settori di ogni componente, consentiranno- afferma il segretario provinciale Raffaele Papa- di dare la massima attenzione alle tante problematiche esistenti indicando proposte e possibili soluzioni. Sarà necessario suscitare la partecipazione civica e popolare, nonché la riscoperta del gusto e del bello del fare politica che deve diventare linfa vitale dei nostri borghi e città, in un periodo in cui tutto sembra essere abbandonato all’indifferenza generale a causa grave distacco tra cittadini ed istituzioni. Cosenza è una provincia importante per l’intera Calabria, un territorio vasto dallo Jonio al Tirreno, dalla Sila al Pollino, che ancora necessita di infrastrutture che possano contribuire allo sviluppo sociale ed economico di ogni area, pertanto verrà profuso ogni sforzo affinchè dalla mobilità al turismo, dalla storia alla cultura, dalle imprese a tutto ciò che significhi produzione e lavoro, venga ad essere prioritario nella quotidiana agenda dell’attività politica regionale e nazionale».

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top