Locale

Gentile (Ncd): «Avevamo ragione noi» – Tutte le reazioni

«Purtroppo avevamo ragione noi quando, dicendo alcune cose, siamo stati ingiustamente attaccati». Lo ha detto all’Agi Antonio Gentile, sottosegretario allo Sviluppo Economico e leader del Ncd in Calabria, in merito alla rinuncia di Lucio Presta, candidato del Pd alla carica di sindaco di Cosenza, che si è ritirato dalla competizione. Il Nuovo Centrodestra, nei giorni scorsi, aveva ufficializzato l’appoggio a Enzo Paolini nelle amministrative di Cosenza.

GIANFRANCO LEONE (AP-NCD) – «La rinuncia di Presta alla candidatura a sindaco di Cosenza testimonia quanta LEONEragione aveva Area popolare-Ncd a differenziarsi politicamente da quella scelta chiaramente errata e mai condivisa per metodo, selezione e persone che, senza titoli, hanno tentato di isolarci. Ci sono ancora oggi i termini di un
confronto? Noi riteniamo che dagli errori grossolani possa nascere una fase politica nuova che isoli avventurieri senza scrupoli e personaggi discutibili. La buona amministrazione si ottiene solo se ci si dota di capacità istituzionale, correttezza e onestà, oltre che di una visione in grado di discernere il bene dal male. Ci auguriamo che con la nuova fase che si apre oggi i massimi dirigenti del Pd regionale comprendano che ci si può e ci si deve allontanare dal baratro cambiando atteggiamento e comportamento nel pieno e massimo rispetto sia degli avversari politici che degli alleati».

GIACOMO MANCINI (ALA) – Esprimo la mia più profonda vicinanza a Lucio Presta. Da padre so bene quantaGiacomo Mancini sofferenza e quanta apprensione provochino i problemi di salute di un figlio. Anche per questo nel leggere le sue parole ho provato un moto di commozione. In questi anni, e ancora di più negli ultimi mesi, ho conosciuto e apprezzato la determinazione e l’impegno di Lucio nello spendersi per Cosenza. Sarebbe stato un ottimo sindaco. Nelle prossime ore decideremo insieme alle forze della coalizione la maniera migliore per portare avanti il progetto di rilancio per la nostra città. Adesso, però, il pensiero è tutto per Lucio, per suo figlio e per la sua famiglia. Coraggio!.

GABRIELE PETRONE (PD) – Lucio Presta si è ritirato per gravi motivi personali che farebbero tremare le vene aiPetrone polsi a tutti. Ma il progetto politico che aveva messo in campo insieme al Centrosinistra ed ad una vasta alleanza civica contro chi, in questi anni, ha letteralmente occupato il Comune con interessi particolari se non addirittura privati, resta in campo. Noi lo porteremo avanti alla faccia degli sciacalli e degli avvelenatori di pozzi che continuano ad imperversare anche in queste ore.

ENRICO ZANETTI (Scelta Civica) – Se, a differenza di come era inizialmente emerso, i motivi del ritiro sono personali e non politici, viene da sé che, nel permanere delle differenze di vedute sul piano politico, la decisione dell’ex candidato a sindaco di Cosenza, Lucio Presta, va rispettata sul piano personale e tutti i commenti azzerati.

Gustavo-CoscarelliGUSTAVO COSCARELLI (Movimento 5 Stelle) – E’ una notizia che lascia sbalorditi tutti. Lucio Presta ritira la propria candidatura di candidato a sindaco del PD. Ciò che rimangono poco chiare, sono, le dinamiche della vicenda. Il manager dei vip viene candidato dal PD senza passare dalle primarie, quest’ultimo chiede chiarezza sulle liste. Ieri sarebbe dovuto salire a Roma per definire le ultime cose ma la riunione è stata rinviata e si è appreso del suo ritiro. Circola già il nome di Nicola Adamo per la sostituzione di Presta.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com