Locale

Nuovo ospedale, botta e risposta a Palazzo dei Bruzi tra Covelli e Spadafora

Comune di cosenza palazzo dei bruzi

COSENZA – Botta e risposta tra i consiglieri comunali di Palazzo dei Bruzi Damiano Covelli, capogruppo del Pd e Francesco Spadafora, consigliere di maggioranza del “Gruppo Misto”. Al centro la questione del Nuovo Ospedale e l’accusa di Covelli per la mancata convocazione della Conferenza dei Capigruppo al Comune.

COVELLI, «ORMAI E’ CHIARA UNA IRRESPONSABILITA’ POLITICA»

«Era prevista per oggi, 8 giugno, la conferenza dei capigruppo- si legge in una nota di Covelli – per stabilire la data del prossimo consiglio comunale con all’ordine del giorno l’individuazione del sito per la realizzazione del nuovo ospedale e invece, ancora una volta, continua a slittare la convocazione dell’Assise comunale. A far saltare la riunione una lettera a firma di sette capigruppo di maggioranza che, senza nessuna motivazione ne chiedevano lo spostamento. L’ennesimo rinvio è la dimostrazione che Occhiuto e la sua maggioranza di centrodestra non vogliono che l’Assise comunale discuta e scelga. Tant’è vero che è da gennaio che lo stesso sindaco, malgrado i tanti annunci, non ha mai inteso voler affrontare la questione con la serietà e la responsabilità che merita. Il sindaco continua a perdere tempo, rischiando di far svanire una grande occasione per il bene della città e della salute dei cittadini. È evidente che la maggioranza di Occhiuto è allo sbando e scappa davanti alla discussione sul sito del nuovo ospedale. Le risorse ci sono e corriamo il rischio di perderle: il sindaco e ciascun consigliere sono chiamati alla responsabilità, non si può continuare con il balletto dei rinvii. Ormai è chiara un’irresponsabilità politica da parte della maggioranza guidata da Occhiuto. Basta annunci. Ecco perché – dopo il rinvio di oggi della conferenza dei capigruppo – ho energicamente insistito nel chiedere al presidente del consiglio comunale di convocare all’inizio della prossima settimana l’incontro e procedere alla seduta dell’Assise, sperando che Occhiuto e la sua maggioranza questa volta rispondano al richiamo del senso di responsabilità».

LA REPLICA DI FRANCESCO SPADAFORA, «BASTA STRUMENTALIZZAZIONI»

Alla luce di quanto apparso sulla stampa relativamente alla mancata convocazione della conferenza dei capigruppo a Palazzo dei Bruzi e alle conseguenti  accuse del consigliere e capogruppo del Pd Damiano Covelli di una presunta mancanza di responsabilità da parte dei consiglieri di maggioranza «vorrei rasserenare l’amico Covelli che è prerogativa assoluta di noi consiglieri di maggioranza e del sindaco Occhiuto affrontare in Consiglio Comunale la questione relativa al nuovo ospedale, senza sottrarci, in alcun modo alla discussione riguardante l’individuazione del sito ove realizzare il nuovo nosocomio cittadino». A dirlo è il consigliere di maggioranza del Comune di Cosenza Francesco Spadafora, capogruppo del “Gruppo Misto”.
«Contrariamente a quanto affermato da Covelli – prosegue Spadafora- il Consiglio Comunale relativo al nuovo Ospedale sarà poi l’occasione per confrontarci sugli ormai annosi problemi che affliggono la sanità calabrese e – non di meno – sulle responsabilità di chi ha causato quello che oggi può chiaramente essere definito un fallimento. Una discussione alla quale il Partito Democratico non potrà certo sottrarsi».
«Al riguardo- dichiara poi Spadafora – la prossima riunione del Consiglio Comunale sarà anche l’occasione per tentare di capire cosa finora abbia fatto il governo regionale al fine di ridurre le ormai note criticità che hanno portato la sanità nella nostra regione al collasso. E intanto che si deciderà sul nuovo ospedale, sarebbe interessante conoscere quali sono le manovre in atto da parte della regione al fine di migliorare la disastrosa e vergognosa condizione in cui versa – solo per fare un esempio – il pronto soccorso dell’Annunziata – un non luogo, diventato oggi un campo di battaglia dove quotidianamente si rischia di morire. Per non parlare ancora delle lunghe liste di attesa che costringono – ogni giorno- i cittadini calabresi a recarsi fuori regione per curarsi. E’ su questo che bisognerebbe interrogarsi e non strumentalizzare la mancata convocazione della conferenza dei capigruppo, rinviata perchè alcuni esponenti, per impegni già assunti, non sarebbero stati presenti».
«La conferenza dei capigruppo- conclude il consigliere Francesco Spadafora – si terrà già la prossima settimana e, in seno ad essa, sarà stabilita la data del civico consesso. La parte politica a cui sempre più appartengo – in maniera convinta- a differenza di altri- non è abituata a falsi proclami e continue conferenze stampa, bensì ai fatti, alla realizzazione concreta di opere che sono sotto gli occhi di tutti i cosentini e i calabresi».
Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com