Locale

Mendicino, Palermo auspica il ritorno della sanità unica e nazionale. Attiva mail per comunicare con il sindaco

MENDICINO (CS) -«Oggi che il Coronavirus è alle porte, il Sud è terrorizzato più che per la paura del contagio o la sua percentuale di mortalità, per la mancanza di strutture, apparecchiature, personale, in numero idoneo ad affrontare il morbo che ormai si avvicina. E a questo dramma si accompagna un problema gravissimo che da Sindaco ho avuto modo di denunciare più volte: la burocratizzazione eccessiva. Non si può accettare che per il più banale degli interventi, sia un’opera pubblica da realizzare, un macchinario da acquistare, un’unità di personale da assumere, si siano create regole così cervellotiche e ostative che ne impediscono la sua realizzazione». A parlare è il sindaco di Mendicino, Antonio Palermo, che poi indirizza la sua riflessione politica sulla stretta attualità.

Così  «anche qui – prosegue Palermo -, oggi che il Coronavirus è ormai in movimento, realizzare altre sale di rianimazione, acquistare nuovi respiratori, assumere più medici e infermieri, diventa quasi impossibile. E se qualcuno, vista l’emergenza, se ne assumerà la responsabilità per dare risposte veloci a chi rischia di morire, statene certi che presto o tardi finirà indagato o peggio ancora in carcere, pur avendo salvato vite umane, per non aver rispettato quei cavilli che, al contrario, quella vita umana l’avrebbero fatta morire». «E allora – si augura Palermo – che questa crisi ci faccia rinsavire tutti e ci porti all’essenza vera dell’essere comunità, introducendo nuovamente nel nostro ordinamento il caposaldo costituzione che i nostri Padri avevano previsto, ossia una sanità unica e nazionale, e al contempo snellendo in Italia ogni procedura burocratica per una pubblica amministrazione che sia realmente più vicina ai cittadini e alle loro esigenze. E per i furbi che vogliono aggirare le regole non continuare a creare nuove norme ma inasprire le pene delle leggi che già ci sono. Solo così al prossimo Coronavirus saremo pronti a reagire nel modo giusto e senza nessun pericolo per la vita di nessuno».

“DILLO AL SINDACO”

E sempre il sindaco Palermo ha fatto sapere che da oggia, a disposizione di tutti i cittadini di Mendicino, è attiva una casella di posta elettronica per segnalare problemi, esigenze e per ogni altro tipo di richiesta.

La mail è: dilloalsindaco@comune.mendicino.cs.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com