Locale

Mendicino, prosegue a Contrada Pasquali il ciclo di incontri dei comitati di quartiere

MENDICINO (CS) – Un incontro all’insegna della partecipazione attiva in un quartiere che conta numerosi abitanti con diverse esigenze è lo scenario del secondo incontro dei comitati di quartiere svoltosi ieri in Contrada Pasquali.

FINALITÀ DEI COMITATI DI QUARTIERE

Si inserisce a pieno titolo nelle tante iniziative per portare la casa comunale in mezzo alla cittadinanza la realtà dei comitati di quartiere, uno strumento di partecipazione alla vita politica e sociale pensato per i cittadini affinché possano farsi portavoce dei bisogni e delle proposte della popolazione attraverso iniziative atte ad assicurare ai cittadini e all’amministrazione gli strumenti più idonei alla realizzazione di un rapporto costante e diretto fra comunità e rappresentanza elettiva. «Siamo al secondo incontro del ciclo di incontri dei comitati di quartiere – annuncia il primo cittadino Antonio Palermo-. L’istituzione dei comitati di quartiere era qualcosa a cui pensavamo da tempo, l’elezione dello scorso 20 maggio, in cui i cittadini sono stati chiamati volontariamente a votare per eleggere i rappresentanti, ha fatto sì che il progetto si concretizzasse. Ringrazio voi rappresentanti per esservi messi in gioco e aver capito lo spirito del compito a cui siete chiamati, e cioè l’avanzamento di proposte e soluzioni».

LE PROPOSTE

Entusiasta il presidente di quartiere Pierfrancesco Bossio che, dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale per aver voluto l’incontro che permette un confronto all’insegna della trasparenza, ha reso note una serie di proposte per migliorare il quartiere e la vita di chi vi abita. «Abbiamo in cantiere una serie di iniziative. Avevamo pensato di prendere in adozione una villetta per la riqualificazione del quartiere, però, ci siamo resi conto di aver bisogno del vostro aiuto. Vi invito ad effettuare un sopralluogo alla villetta di Via Leonardo Da Vinci in cui i giochi per bambini sono fatiscenti, abbiamo bisogno inoltre di una sede in cui incontrarci per aggregarci ed essere un punto di riferimento per i cittadini», dice Pierfrancesco Bossio. «Contrada Pasquali è una zona che si sta vitalizzando- annuncia la rappresentante Monika Barbieri-. Manca una zona pedonale e l’illuminazione è assente in alcuni tratti. Contrada Pasquali è una zona ricca che può fare tanto». L’incremento della segnaletica e della presenza di dossi per la sicurezza stradale, l’abbandono dei rifiuti ai lati di alcune strade, il fenomeno del randagismo, la mancata raccolta delle deiezioni canine, le richieste di chiarimenti in merito alla tassa sui rifiuti e la carenza idrica sono state le tematiche affrontate al cospetto dell’amministrazione comunale, di cittadini e di Robertino Barone, presidente del quartiere 3 che include San Bartolo e San Paolo. L’assessore Angelo Greco, in merito alle recenti vicende circa l’illegittimità di alcuni Comuni che hanno applicato più volte la parte variabile per il calcolo della TARI sulle pertinenze di casa, coglie l’occasione per fare chiarezza sulla TARI e sui criteri da adottare e invita i cittadini a rivolgersi all’ufficio tributi in caso di anomalie. Felice dell’incontro, l’assessore Francesco Gervasi fa il punto sulla metanizzazione, ricordando il finanziamento di 300mila euro per portare a termine la metanizzazione, e sulla raccolta differenziata. «Presto otterremo un finanziamento per potenziare il servizio di raccolta differenziata e realizzare un’isola ecologica nostra, visto che quella inaugurata nel febbraio dello scorso anno è un centro intercomunale che serve sette Comuni del comprensorio».

EMERGENZA IDRICA

Alle domande di una cittadina sulla carenza idrica e sulla sua correlazione con i debiti del Comune nei riguardi della Sorical, l’assessore Francesco Gervasi risponde in modo esaustivo. «Quella di quest’anno è una grave siccità che non si registrava da 150 anni. Questa estate siamo riusciti a recuperare un pozzo dismesso. Uno dei primi progetti proposti a pochi mesi dal nostro insediamento è stato quello dell’efficientamento della rete idrica, a giugno abbiamo ricevuto un finanziamento di 350mila euro per adeguare la rete idrica e captare nuove sorgenti e presto inizieranno i lavori. La riduzione dell’erogazione dell’acqua non è dovuta ai debiti del Comune accumulati negli anni, debiti che stiamo pagando grazie ad una convenzione ed un piano di rientro siglato con la Sorical».

CONCLUSIONI

Entusiasta Antonio Palermo che, dopo aver risposto ai cittadini e preso minuziosamente nota delle inefficienze e delle proposte avanzate, risponde alle domande dei cittadini e dei rappresentanti del comitato di quartiere. «Vorrei istituire il senso unico su alcune strade della città per agevolare e render più sicuro il passaggio dei pedoni, intervento verrà fatto in contemporanea ai lavori di metanizzazione per evitare di creare ulteriori disagi ai cittadini. In merito all’illuminazione delle strade, abbiamo presentato un progetto per l’illuminazione a led, e a giorni verrà pubblicata la graduatoria. Il fenomeno del randagismo si è ridotto grazie al progetto che prevede la riduzione del 50% della TARI per chi adotta un cane». Dulcis in fundo l’annuncio sul festival Radicamenti che ha ottenuto un finanziamento di 84.900 euro. «Si svolgerà dal 19 al 23 dicembre- annuncia il sindaco-presto avrete ulteriori dettagli grazie alla conferenza stampa».

Rita Pellicori

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com