Politica

Nuova normativa per gli studi odontoiatrici, Udc “Così si mette in ginocchio il settore e la salute dei cittadini”

Cosenza ( Cs) – “Basta poco, per curare i denti in Calabria. Tra poco neanche l’ autorizzazione della regione, ma soltanto una scia (segnalazione certificata di inizio attività). Questa scelta scellerata è stata subito osteggiata dai commissari alla sanità Scura ed Urbani. La nuova normativa prevede che in Calabria, opereranno studi odontoiatrici soggetti ad autorizzazione, altri che necessiteranno solo di una semplice Scia (segnalazione certificata di inizio attività) per prestazioni a minore invasività e altri ancora che non avranno bisogno neanche di comunicare alcunché alla Regione. Potrebbero esultare gli studi odontoiatrici privatimnon in regola con le precendenti leggi sulle autorizzazioni, ma solo per poco”. Questa la dichiarazione espressa in una nota da Michele Guerrieri, Portavoce Nazionale Giovani UDC. “Trattasi di un gesto folle del consiglio regionale, anche perché il potere in Calabria è dei commissari voluti dal governo nazionale, che gode di una larga maggioranza del Partito Democratico, partito che Oliverio guida in Calabria. Secondo le leggi, solo Scura ed Urbani, possono mettere le mani sulla sanità, in base alla delibera del Consiglio dei ministri che li ha nominati, solo loro possono disporre per l’attuazione della normativa statale in materia di autorizzazioni e accreditamenti istituzionali, mediante adeguamento della vigente normativa regionale. Oliverio e la sua maggioranza in consiglio, non possono intervenire, non ne hanno il potere. I dispettucci tra correnti di partito, farebbero bene a lasciarli all’ interno delle sedi politiche opportune, evitando di creare ulteriori danni alla sanità calabrese”

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com