Locale

Pse Cosenza: “Pd è partito (anti)democratico”

comune di cosenza istituisce i "Bruzi"

COSENZA – Il Pse cosentino parla della città bruzia come di una “lontana, inutile e bassa provincia provincia dell’impero”. La definizione nasce spontanea dal fatto che a Cosenza, a differenza di quanto accade in altre città d’Italia, oggi non si sono svolte le primarie di coalizione di centrosinistra, perchè, sostengono nel Pse “i dirigenti del Pd sopprimono le primarie avendo deciso, con quella che nei comunicati ufficiali viene definita ” larga condivisione”, di convergere su un candidato non iscritto al Pd che ha detto di non voler fare le primarie perché inaffidabili”. Sembra, aggiungono ancora dal Pse, che ciò rientri in quella che è una richiesta proveniente direttamente dal premier, non accolta, però, in una città come Trieste dove al Sindaco piddino uscente, Roberto Cosolini, è stato chiesto da dirigenti di partito di misurarsi con un altro candidato, in nome della democrazia. “Oggi sentiamo che la differenza tra cosentini e triestini – concludono dal Pse – sta anche nel valore e nella libertà di pensiero della classe dirigente. Qualcuno comincia a dire che l’acronimo Pd vuol dire Perdiamo Dignità; noi ci limitiamo ad aggiungere un prefisso Partito (anti)Democratico”.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com