Politica

Regione,oltre 330 i Piani di innovazione per l’acquisto di servizi di innovazione tecnologica

palazzoregionecalabriaCATANZARO – Sono 334 le imprese che hanno presentato il proprio progetto di investimento per l’acquisto di servizi per l’innovazione. «Un dato significativo – informa una nota del Dipartimento “Programmazione nazionale e comunitaria” – che dimostra l’accresciuta attenzione che si respira in regione sui temi della ricerca e dell’innovazione: dall’efficienza produttiva a quella ambientale ed energetica; dall’adozione di innovazioni e nuove tecnologie ai prodotti e servizi innovativi; dalla protezione dei diritti di proprietà intellettuale all’adeguamento dei prodotti alle normative tecniche nazionali ed estere». Gli investimenti proposti dalle imprese superano i 25milioni di euro, con una richiesta di contributo di circa 17milioni. Mediamente ogni impresa sosterrà innovazioni per 75mila euro a fronte di 50mila euro di contributo. La fase di valutazione porterà alla selezione dei progetti più meritevoli e permetterà di determinare il fabbisogno finanziario definitivo. Su questa base l’amministrazione potrà valutare l’opportunità di incrementare l’attuale dotazione di 4milioni di euro. «Il POR Calabria 2014-2020 – ha detto il Presidente della regione Mario Oliverio – è un programma concreto che si concentra su poche grandi questioni: prima fra tutte il tema ricerca e innovazione. In questi mesi abbiamo costruito il quadro di riferimento all’interno del quale verranno realizzati diversi investimenti. Un quadro normativo e strategico che si basa su 3 concetti chiave: spinta all’innovazione; declinazione territoriale delle politiche; efficienza dell’Amministrazione. Seguendo i principi di semplificazione e trasparenza amministrativa la Regione,  infatti, ha avviato un processo di innovazione del sistema di incentivazione, al fine di ridurre i tempi di presentazione e gestione delle domande di agevolazione e di erogazione dei finanziamenti. Il primo dei bandi lanciati dall’amministrazione regionale, quello dedicato all’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, è stato gestito tramite piattaforma informatica. Il tessuto imprenditoriale sente fortemente la necessità di fare innovazione e lo dimostrano i numeri: oltre 330 sono le PMI che hanno deciso di investire presentando un progetto con ricadute su tutto il territorio calabrese. Un grande risultato per la Regione Calabria che dimostra il fermento delle imprese calabresi che vogliono innovare e che sono al passo con i tempi. È la dimostrazione che la strada intrapresa è quella giusta: un forte cambiamento, non solo culturale, basato su innovazione e ricerca».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com