Politica

Scalea, anche Oliverio alla “Conferenza sul turismo dell’Alto Tirreno Cosentino”

SCALEA (CS) – Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha preso parte, insieme a Sindaci e amministratori locali e operatori turistici della provincia, alla “Conferenza sul turismo dell’Alto Tirreno Cosentino”, tenutasi nella località balneare di Scalea. A introdurre i lavori i Dirigenti Generali dei Dipartimenti “Turismo” e “Infrastrutture e Lavori Pubblici”, Pasquale Anastasi e Domenico Pallarìa, che hanno illustrato programmi, opportunità e risorse inserite nella nuova programmazione regionale. A Convegno Turismo Scaleaconclusione del dibattito, l’intervento del Governatore Oliverio che ha sottolineato la necessità di dare corpo a un «metodo di lavoro comune, finalizzato a far crescere una forte sinergia tra i diversi attori che operano in questo settore e ad affermare un atteggiamento nuovo nel rapporto tra territori, attività economiche, istituzioni ed enti locali».  Di grande valore il patrimonio che la nostra regione offre e che, in quanto tale, ha voluto ribadire Oliverio stesso, va preservato e tutelato e soprattutto valorizzato, senza dar adito a situazioni di stallo che possano compromettere gli sviluppi futuri e possibili del settore turistico. «Va compiuta, pertanto, una vera e propria inversione culturale, determinando un approccio nuovo e diverso con le problematiche che, di volta in volta, ci troviamo ad affrontare. Non possiamo più accontentarci di un turismo che si riduce solo ai mesi di luglio e agosto che restano, comunque, i periodi di punta massima della nostra offerta turistica. La nostra proposta deve allargarsi, andare oltre, estendendosi a tutti i mesi dell’anno. Settori importanti come il turismo culturale, naturalistico, sportivo e religioso devono essere valorizzati al massimo per promuovere, attraverso di essi, una Calabria positiva, terra di accoglienza e ospitalità, ricca di risorse naturali e paesaggistiche, di storia, arte, giacimenti culturali e di straordinarie tradizioni eno-gastronomiche. Per far questo dobbiamo metterci in gioco tutti, facendo ognuno fino in fondo il proprio dovere  e compiendo, insieme, un decisivo salto di qualità».

dal canto suo, Oliverio ha voluto ribadire ancora una volta l’impegno profuso dalla Giunta Regionale e la disponibilità dei mezzi e degli strumenti messi a disposizione dalla stessa. «Con la sottoscrizione del “Patto per la Calabria” avvenuta il 30 aprile scorso abbiamo dato, insieme al Governo nazionale, un quadro di certezza alle risorse. Abbiamo destinato e programmato nuove risorse del FSC (Fondo di Sviluppo e Coesione) e dei PON (Programmi Operativi Nazionali) per oltre 3 miliardi di euro; abbiamo siglato la priorità nazionale dei problemi infrastrutturali calabresi (autostrada, statale ionica, linea ferroviaria). Stiamo lavorando per togliere dall’isolamento la nostra regione potenziando e migliorando i collegamenti interni ed esterni, l’accoglienza, la ricettività, la qualità delle acque, ecc.. L’obiettivo è quello di intercettare nuovi flussi turistici e rendere sempre più attrattiva questa nostra terra. Contestualmente abbiamo recuperato e messo sul binario della operatività strumenti importanti che la Commissione Europea pone come conditio sine qua non per accedere alle risorse: penso, per esempio, al nuovo Piano dei rifiuti e al Piano Regionale dei Trasporti, di cui la Regione è priva dal 1995 e che entro il mese di ottobre diventerà operativo. In questi giorni abbiamo pubblicato i primi bandi del Psr e del Por a cui, in sequenza, ne seguiranno tantissimi altri che riguardano i diversi settori».

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com