Primo Piano

Donata Bergamini: «Signora Internò il solvente antiglicoforina non esiste più»

COSENZA – Donata Bergamini affida al suo profilo privato di facebook, un duro sfogo all’indomani dell’incidente probatorio svoltosi davanti al gip del tribunale di Castrovillari. La sorella di Denis, morto 28 anni fa, in circostanze ancora da chiarire, scrive in un post:  «Signora Internò esistono oggi in commercio vari tipi di solventi per eliminare anche gli adesivi più resistenti. La scatola della VERITA’ che lei ha chiuso con l’attak per 28 anni le consiglio di aprirla utilizzando il solvente giusto!!! Dimenticavo, non perda tempo a cercare il solvente per eliminare la GLICOFORINA, non esiste neppure all’estero, non lo troverà neppure alle Azzorre o alle Hawaii. Nel 1989 il pacco dei solventi era stato consegnato al porto di Taranto, ma dal porto di Taranto le navi non partono e il solvente antiglicoforina non esiste più».

Il test con la glicoforina è usato in casi di morte sospetta

Il test con la glicoforina, cui si riferisce la Bergamini, è molto importante in casi di morte sospetta. Se l’esito dell’esame è positivo significa che una ferita è stata inferta sul corpo della vittima quando era ancora in vita. Diversamente dimostra che la vittima era già morta al momento del colpo. Nel caso del povero Denis, secondo quanto avrebbero riferito in aula i periti, il giovane calciatore era già privo di vita quando è stato sormontato dal camion guidato da Raffaele Pisano. 

Print Friendly, PDF & Email





To Top