Primo Piano

Eseguita l’autopsia sul docente universitario originario di Rossano e morto a Tunisi

CATANZARO – Eseguita l’autopsia sul corpo del docente universitario originario di Rossano, Massimo Bevacqua, 42 anni, deceduto la notte tra martedì e mercoledì scorso all’interno dell’appartamento che occupava nel villaggio sul mare nei pressi di Tunisi. L’ipotesi degli investigatori è che il docente sia stato ucciso. L’esame autoptico, iniziato a mezzogiorno, è durato oltre quattro ore. Riserbo strettissimo da parte degli inquirenti tunisini in merito all’esito: i medici legali non avrebbero riferito nulla sull’autopsia al fratello della vittima, Cataldo, che si trova in Tunisia, e aveva richiesto anche che all’autopsia  potesse assistere un perito di parte  in rappresentanza della famiglia. Cataldo non avrebbe avuto il permesso da parte delle autorità tunisine né di vedere il fratello, né di entrare nell’abitazione per recuperare i suoi effetti personali.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com