Primo Piano

Lavori A3: imprenditori collaborano con i carabinieri

REGGIO CALABRIA, 17 LUGLIO – I carabinieri di Reggio Calabria, hanno arrestato sei presunti affiliati alla cosca Nasone-Gaietti di Scilla. Dalle indagini della Dda e’ emersa la capillare pressione estorsiva esercitata dalla cosca su imprenditori impegnati nei lavori di ammodernamento dell’autostrada A3. Importante è  stata la collaborazione degli stessi imprenditori che hanno deciso di non sottostare al giogo mafioso e di denunciare le estorsioni. Tra le persone arrestate anche tre operai accusati di essere collusi con la ‘ndrangheta ed impegnati nei lavori di ammodernamento dell’autostrada A3.

Print Friendly, PDF & Email





To Top