Nerd

[#Games] Top #5 degli Open World e delle mappe più grandi esplorabili

mappa

Gli open world offrono sempre mappe molto ricche, ma quali sono le più grandi?

Sotto il nome open world rientrano quei videogiochi in cui l’utente ha l’opportunità di compiere una delle azioni più divertenti e appaganti di sempre: l’esplorazione libera del mondo di gioco . Le nuove tecnologie e i potenti motori grafici a disposizione delle case produttrici consentono, ormai, di creare dei mondi sconfinati in cui il giocatore può perdersi e bighellonare per ore sia per cercare oggetti o potenziamenti, sia per il gusto puro e semplice di osservare le meraviglie incontrate lungo il cammino. Per i meno curiosi, quasi tutti gli open world consentono comunque di portare a termine il gioco seguendo la “strada principale” senza dover per forza esplorare tutti i luoghi più segreti e reconditi della mappa, oppure, possibilità ancora più interessante, permettono di completare il gioco e di continuare la perlustrazione in un secondo momento. In altri casi alcune zone della mappa sono sbloccabili solo dopo aver completato missioni o azioni via via indicate dal gioco, come nel caso delle serie Assassin’s Creed e GTA.

mappa assassins

A oggi sembra che il genere open world sia molto più apprezzato rispetto ai giochi lineari e il merito senza dubbio va anche alla grafica che, avendo raggiunto livelli eccezionali, induce tutti i tipi di giocatore a percorrere vasti sentieri per ammirare paesaggi e costruzioni davvero impressionanti in quanto a realismo. Ma gli open world piacciono anche perché attraverso le mini missioni e le numerose quest sganciate dalla storia principale, il protagonista del gioco costruisce la propria personalità strada facendo, mostrando al videogiocatore sfaccettature meno note e, di fatto, si assiste alla nascita del “gioco nel gioco”.

Ovviamente l’aspetto più interessante di questo genere di videogiochi è proprio la mappa che, in alcuni casi, è veramente sconfinata, coprendo in molti casi la grandezza di Stati e Nazioni,  e così ricca di particolari da rendere la giocabilità praticamente infinita. Se state pensando a Skyrim (39 Km²), Red Dead Redemption (41 Km²), Fallout 4 (69 km Km²), GTA 5 (81 Km²) oppure all’immenso The Witcher 3, che conta ben 135 Km², bè siete fuori strada: pur essendo degli ottimi esempi di open world veramente eccezionali con mappe ricchissime di dettagli, oggetti e interazioni, non sfiorano minimamente i numeri dell’elenco qui proposto. È chiaro che da questa mini classifica rimarranno esclusi numerosi giochi ma, di fatto, non esiste una vera e propria lista delle mappe più grandi, i dati che vengono raccolti sono “fai da te” e non sempre le fonti sono esaustive. In più abbiamo preferito escludere quelli con protagoniste le auto sportive, cioè la cui esplorazione viene fatta non a piedi ma a bordo di “missili” a quattro ruote: parliamo del gigantesco Test Drive Unlimited 2 con 994 Km², dell’Ubisoftiano The Crew con 1900 Km², per arrivare all’impressionante Fuel con addirittura 8940 Km².

Vediamo quindi le mappe più grandi mai apparse nel mondo dei videogiochi!

5. Xenoblade Chronicles X

xenoblade chronicles

Open world di casa Nintendo, Xenoblade focalizza l’obiettivo del gioco proprio sull’esplorazione dell’ambiente, che può avvenire sia a piedi, sia prendendo in prestito dei bei robottoni! Con i suoi 400 Km² non si avvicina neanche lontanamente ai numeri del podio, ma sicuramente i giocatori più accaniti troveranno pane per i loro denti!

 

4. Just Cause 3
Just-Cause-3

Poco sotto il podio troviamo Just Cause 3 uscito nel 2015 solo per le console di nuova generazione. L’ambiente di gioco è decisamente vasto con 643 Km² esplorabili in piena libertà dal giocatore. Ottima l’introduzione del rampino attraverso cui il personaggio può muoversi a grande velocità tra un palazzo e l’altro, riuscendo a percorrere vaste zone in poco tempo e riducendo la possibilità che l’utente si annoi nel passaggio tra i vari settori.

3. Guild Wars: Nightfall

nightfall

Presentato nel 2006, è il terzo capitolo della già fortunata serie di Guild of Wars, apparsa nell’aprile dell’anno precedente. Il gioco è ambientato nel Regno di Elona, popolato da innumerevoli e leggendarie creature sparse su una mappa di ben 39.000 Km².

2 . The Elder Scrolls II: Daggerfall

the elder scrolls

Ancora oggi, nonostante sia uscito nel 1996, mantiene saldo il suo primato, piazzandosi dietro Minecraft, ma rimanendo al primo posto per quanto riguarda la grandezza delle mappe nell’ambito dei giochi di ruolo. Con i suoi 160.000 Km² c’è veramente da perdersi e la quantità di oggetti, missioni e dialoghi con i personaggi è davvero impressionante!

 

 

1. Minecraft

minecraft

 

Minecraft rientra in una categoria particolare. Pur essendo a tutti gli effetti un open world, è un mondo di gioco che si costruisce strada facendo. Non esiste quindi una mappa “ufficiale”, poiché ogni giocatore ha la possibilità di costruire da sé la propria, dando alla potenziale mappa la possibilità di essere praticamente infinita. Ma un generico calcolo della sua grandezza è stato fatto e si stima che questo mondo di gioco si aggiri intorno ai 4.000.000.000 di Km²! 

 

Noemi Antonini

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top