Nerd

Lucca Comics & Games, Quattro Giorni ai Confini della Realtà

pubblico fieraLucca Comics & Games 2015, 220 mila biglietti venduti, 440 mila presenze stimate tra le mura della città toscana, cosplay, eventi, flash mob, contest. Noi di Nerd@30 c’eravamo, con una cartina gigantesca fra le mani, persi fra i tantissimi padiglioni allestiti per l’occasione.

Vi raccontiamo il nostro viaggio, ciò che noi abbiamo provato sulla nostra pelle, che è il viaggio di tutti, stessa emozione, stessa nostalgia.

La biglietteria, con una fila che sembrava non finire mai, scorreva veloce sotto gli occhi di chi era impaziente di fare il suo ingresso nei padiglioni, complice l’ottima organizzazione dello staff del Lucca Comics. Subito dentro la città, abbiamo percorso le stradine suggestive dove ogni negozio era attrezzato ad accogliere il grande flusso di appassionati del fantasy e di tutto ciò che riguarda il mondo giapponese, in accordo per la riuscita di un evento tanto amato dagli stessi lucchesi. Tra gli ospiti del primo padiglione facciamo la gradita conoscenza dello staff di VVVVID e di AnimeClick, portali capisaldi degli amanti degli anime in Italia. Poi gli stand di DC Comics, Marvel, Diabolik, One Piece, Felinia di Sketch & Breakfast, Sacro/Profano e gli youtubers NirkioP. FeliniaNumerosi i fumetti tutti italiani presenti in fiera, che non hanno nulla da invidiare alle opere americane o del Sol Levante.
Il Padiglione dedicato a Star Wars è stato letteralmente invaso dai fan, speranzosi di apprendere qualche anticipazione in più sull’imminente uscita al cinema di “Star Wars – Il Risveglio della Forza”, prevista per il 16 dicembre 2015.
Continuiamo dritti per Japan Town, dove un pubblico vastissimo ha potuto apprezzare l’area dedicata al Giappone, con l’esposizione di abiti e oggettistica unici, cibi e kimono colorati, in grado di soddisfare anche l’otaku più esigente. Per strada alcuni flash mob hanno animato i percorsi dei visitatori, come quello dedicato ad Hunger Games e ad Assassin’s Creed.
Una lunga ricerca tra i padiglioni ci ha portato a conoscere il grande Daniele Daccò, il Rinoceronte di Orgoglio Nerd, che ci ha accolti a braccia aperte presso il suo stand, concedendoci anche qualche foto di rito.
coppa next gamingL’area del palco principale, con la gara cosplay, accoglieva un pubblico attento ai vari spettacoli offerti dai cosplayer. Esibizioni di alta qualità, che hanno intrattenuto e stupito la giuria, intenta a studiare ogni dettaglio di costumi e oggetti di scena. Tra la giuria si distingueva la cosplayer giapponese Reika, famosa nell’ambito per l’incredibile verosimiglianza dei suoi costumi fatti a mano e che riprendono le fattezze dei personaggi maschili di anime e manga. Infine il nostro viaggio si è concluso al padiglione dedicato a League of Legends, dove i team provenienti da tutta la penisola si sono sfidati per gli Invitational Italiani davanti agli occhi di numerosi visitatori che hanno potuto assistere alla vittoria dei “Next Gaming”, team in cui è presente il calabrese Paolo Cannone, il miglior blitzcrank italiano. Inoltre è stata trasmessa in diretta la finale dei mondiali di LoL e, per concludere, si è tenuta la sfilata dei cosplay dedicati al famoso MOBA.

Un’avventura lunga quattro giorni, che ci hanno tenuti sulle spine fino all’ultimo padiglione. Ci vediamo l’anno prossimo per i 50 anni di “matrimonio” fra Lucca e il Fumetto. Le prime indiscrezioni parlano di 5 giorni di manifestazione, anziché quattro!

Miriam Caruso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com