Nerd

[Reviewnews] Crowdfunding da 3 milioni per Psyconauts 2

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana… ah no, scusate, non è una recensione di Star Wars VII. Qui parliamo di un gioco che ha fatto la storia di un genere, anche se forse il genere stesso non lo sapeva.

Psyconauts è un videogame platform che ha visto la luce nel 2005 tramite la Majesco e che ha avuto delle vendite molto basse. Perché è brutto? No. Probabilmente la scelta del marketing non è stata delle migliori. Fatto sta che quando è entrata in campo la Double Fine, rilasciando una versione aggiornata per il gaming odierno, ha venduto il doppio. Perché è bello? Beh, si!

I punti forti di Psyconauts sono: il design, la trama, lo humor (che ricorda lievemente quello di Conker) e la varietà nei livelli, che riescono a trasportare i giocatori in un videogame diverso ad ogni inizio. Il gioco ha un HUB principale in cui il protagonista (Razputin “Raz”Aquato) si muove, parla con altri personaggi, cerca i collectibles e accede ai livelli veri e propri. Questi sono dei quadri disegnati su di un’idea precisa e caratterizzati dal personaggio che vi “entra”. Razputin ha infatti la capacità di accedere nella mente delle persone, aiutandole a superare le proprie psicosi. Un militare veterano, che non riesce a lasciarsi dietro il suo passato, avrà un quadro ambientato su di un campo da battaglia, ad esempio.

foto3

Su questa impronta, anche gli altri livelli saranno uno più surreale dell’altro costringendo il giocatore ad ambientarsi in situazioni che, molto spesso, lasciano da parte le leggi della fisica per dare spazio al surreale e alla fantasia.

foto2

Ma tutto questo perché? Per prepararvi a quello che sarà un evento epocale: il ritorno della psicologia umoristica con Psyconauts 2!

Attraverso un crowdfounding su fig.co, la Double Fine ha chiesto alla popolazione mondiale di offrire il suo aiuto nella produzione di questo titolo, nato sfortunato ma di grande valore. Il target è 3,300,000$ e ta ta tata taaa… hanno raggiunto e superato i tre milioni a soli 15 giorni dalla chiusura! Ecco il video su fig.co per presentare il progetto.

Quando iniziai questo gioco ero solo un giovane videogamer, che cercava qualcosa di nuovo e divertente in un mondo molto spesso cacofonico e ridondante. Allora riuscii a trovare questo qualcosa in Psyconauts e vorrei che le nuove generazioni raggiungessero lo stesso con il sequel. Intanto io aspetto la sua uscita, stimata per il 2018, nella speranza che non si ripeta il passato e questa raccolta fondi non si chiuda con un successivo flop del gioco.

Vi terremo al corrente di eventuali novità. A risentirci alla chiusura del crowdfunding!

Daniele Ferullo

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com