Salute&Benessere

Incontro dei sindaci dell’alto Jonio con il prefetto Cannizzaro

sanità

sanitàCASSANO ALLO JONIO (CS), 21 GIU 2012 – Cosi’ come richiesto dal Sindaco di Cassano allo Ionio, Giovanni Papasso, su delega dei colleghi sindaci dell’Alto Jonio cosentino, si e’ svolto stamani l’incontro con il Prefetto di Cosenza, Raffaele Cannizzaro, sull’emergenza sanitaria nella Sibaritide. In Prefettura stamani, assieme al sindaco di Cassano all’Ionio, hanno partecipato all’incontro con il Prefetto anche i colleghi sindaci Giuseppe Antoniotti di Rossano Calabro; Franco Dursi di Roseto Capo Spulico; Vincenzo Gaudio di Alessandria del Carretto; Franco Mundo di Trebisacce; Roberto Rizzuto di Villapiana; Tonino Santagadada di Castroregio e Leonardo Valente di Francavilla Marittima, mentre in rappresentanza del sindaco di Cerchiara di Calabria ha partecipato l’assessore municipale Antonio Cerchiara. Il Sindaco Giovanni Papasso, in rappresentanza dei colleghi di tutto il comprensorio, ha rappresentato al Prefetto la grave situazione venutasi a creare con la chiusura degli ospedali di Trebisacce e Cariati, assieme alla riduzione dei posti letto attuata con il Decreto n. 106/11. I sindaci si sono detti fortemente preoccupati della situazione sanitaria venutasi a creare a ridosso del periodo estivo, nel corso del quale affluiranno nel territorio migliaia di turisti. Per tal ragione, hanno sottolineato, con l’aumentare della richiesta di assistenza sanitaria la situazione potrebbe seriamente diventare una emergenza e di mettere a rischio la salute di residenti e villeggianti, per la mancanza di posti letto sufficienti negli ospedali del territorio ancora attivi. Il Prefetto di Cosenza ha preso atto di quanto esposto dai sindaci intervenuti all’incontro ed ha dichiarato massima attenzione e disponibilita’ per affrontare il problema. I sindaci a tal proposito si sono impegnati a redigere un documento comune sulla delicata questione, in cui saranno esposti tutte le criticita’, le carenze di posti letto di un sistema sanitario che nella sibaritide e’ in emergenza. Dal canto suo il Prefetto si e’ impegnato ad utilizzare il documento che sara’ redatto dai rappresentanti istituzionali dell’Alto Jonio cosentino per interloquire con chi di competenza, al fine di rappresentargli, senza strumentalita’ alcuna, l’obiettiva situazione di emergenza che si e’ venuta a creare nella Piana.

 

(ASCA)

Print Friendly, PDF & Email





To Top