Società&Partecipazione

Concluse le Work Experience per Disabili Visivi ed Uditivi Promosse dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro

provincia catanzaro

CATANZARO- Con la consegna degli attestati di qualifica professionale da parte della Cooperativa Sociale Zarapoti, si sono concluse le attività di Work experience a favore di disabili visivi e uditivi promosse dal Settore Lavoro, Formazione Professionale e Politiche Sociali dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro.

Tali attività rientrano nella politica di gestione dei Fondi POR 2007-2013 Asse III Inclusione sociale – Obiettivo operativo G.1, che ha determinato una fattiva collaborazione tra la Regione Calabria, che ne ha curato l’aspetto programmatico redigendo la pubblicazione dell’avviso pubblico e le Province calabresi cui lo stesso avviso demandava le attività di valutazione dei progetti, l’attività di monitoraggio e di controllo e la gestione amministrativa di erogazione dei finanziamenti concessi.

In fase di valutazione delle Work Experience per disabili visivi ed uditivi, l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro ha approvato ed ammesso a finanziamento quattro progetti per un importo complessivo di spesa pari ad Euro 900.000,00, approvando attività per 60 beneficiari finali di cui 15 ipovedenti e non vedenti e 45 non udenti.

Secondo le linee guida definite dall’avviso pubblico, ogni progetto ha previsto un percorso formativofinalizzato al rilascio di un attestato di qualifica professionale della durata di almeno 400 ore. A completamento della formazione è stata prevista un’attività di stage in azienda attinente alla qualifica acquisita.

Numerose sono state le aziende private e pubbliche (Prefettura, Asp, Comune di Catanzaro, Comune di Lamezia Terme) che hanno accolto i tirocinanti, coinvolgendoli fattivamente e fornendo loro utili strumenti per poter spendere nel mercato del lavoro la professionalità acquisita .

Oltre alle work experience per disabili visivi ed uditivi, l’Asse III ha visto l’impegno fattivo dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro per l’attivazione e la gestione delle work experience per disabili psichici, che hanno coinvolto 110 aziende e 131 tirocinanti su un totale di dodici progetti approvati, e l’erogazione di voucher formativi per i nuclei familiari poveri e quasi poveri.

“Tali iniziative – spiega il Commissario Straordinario della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro – portate avanti grazie anche al grande lavoro e alla capacità di programmazione e diutilizzo dei fondi comunitari dimostrata dal Settore Lavoro, finora egregiamente diretto dal dott. Filippo Pietropaolo, evidenziano che per agire in modo propositivo nei confronti di persone che vivono un disagio bisogna implementare attività che non si fermino ad iniziative di inserimento occupazionale in senso stretto ma che riescano a stimolare, attivare e sostenere processi di empowerment sociale capaci di gestire forme di capitale sociale presenti sul territorio, garantendo attività di inclusione sociale senza le quali non è possibile alcuno sviluppo di motivazioni e sentimenti di autostima ed identificazione sociale”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top