In Evidenza

Foreverland, un film sulla fibrosi cistica e la voglia di vivere

SOVERATO (CZ) – La vita va vissuta sempre e non vai mai sprecata, è questo uno dei messaggi di Foreverland, il film sulla fibrosi cistica proiettato in molte città italiane per iniziativa della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus.

Il road movie, oggi 27 febbraio alle ore 17.00, sarà proiettato presso il Super Cinema di Soverato. Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto al progetto di ricerca numero 3/2013 volto a individuare correttori per la mutazione ∆F508.

La fibrosi cistica, infatti, è la malattia genetica grave più diffusa, causata da un gene alterato, cioè mutato. La mutazione ∆F508 è quella più comune tra i malati. Per loro la ricerca è fondamentale: grazie ai progressi sostenuti dalle donazioni, l’aspettativa media di vita è salita ai 40 anni.

La proiezione calabrese è stata organizzata dalla Delegazione di Soverato della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus. La responsabile, Francesca Mandaliti, ringrazia i volontari che hanno venduto i biglietti.

Il film, premiato al Palm Springs International Film Festival (California), è l’opera prima di Maxwell McGuire, giovane regista canadese affetto dalla fibrosi cistica. Il suo sogno era girare un film che raccontasse la sofferenza di questa malattia e l’amore per la vita: con Foreverland lo ha realizzato. Il protagonista del film, Will Rankin, affetto dalla stessa malattia, affronta un viaggio lungo la Pacific Coast Highway per spargere le ceneri del suo amico in un leggendario santuario in Messico.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top