Società&Partecipazione

Lo spot di “Giulia Montera Una Vita Spezzata” al Salone del libro di Torino

COSENZA – Giovedi 16 Maggio 2013, negli stands della regione Calabria, all’importante appuntamento del XXVI Salone Internazionale del libro di Torino (lingotto fiere), sarà presentato in prima mondiale lo spot del film “Giulia Montera Una Vita Spezzata”.

Il film racconta i primi tre anni di vita di una bimba calabrese vittima di un atroce destino fatto di negligenze di mani umane in camice bianco. Una creatura che vive pellegrinando tra un ospedale e l’altro, tra una regione e l’altra d’Italia e che presto varcherà l’oceano alla volta dell’America per andare incontro al suo ultimo viaggio della speranza per un futuro migliore, il tutto con gli occhi del suo fratellino Nico, che poi sarà il vero protagonista del film. Un fratellino di appena 11 anni che gira al fianco della sua sorellina, già da quando aveva 8 anni, innumerevoli ospedali.

Lo spot, che poi sarà un intermezzo tra un corto ed un trailer, un misto tra speranza e fede, fatto di appelli e richieste di aiuto, è stato girato tra Reggio Calabria, Vibo Valentia e Corigliano Calabro (CS), sotto la regia ed il montaggio di Marco Limberti e la post produzione di Gianni De Simone. Gli introiti del film serviranno per garantire alla piccola Giulia i suoi viaggi della speranza.

All’importante appuntamento torinese parteciperà, oltre al patron di casa l’assessore on. Mario Calagiuri, anche papà Gabriele nelle vesti di presidente nazionale dell’associazione “unalottaxlavita” produttrice del film, Marco Limberti regista, Mauro Graiani sceneggiatore, Roberto Barreca responsabile di produzione e poi lui il vero protagonista di tutto il fratellino Nico.

Madrina della giornata sarà l’attrice e cantante Alma Manera .

Pronte anche brochure e locandine prodotte e realizzate dal responsabile marketing pubblicitario del film, il reggino Renato Di Pietro della publiworld di Reggio Calabria. Il tutto con un solo fine: quello di sensibilizzare aziende e fondazioni, privati ed enti pubblici a sponsorizzare economicamente il film affinché lo stesso diventi presto realtà e possa far continuare a sperare quel fratellino che ancora attende un sorriso dalla sua Giulia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com