In Evidenza

Una lotta per la vita: sempre e comunque figli di un dio minore

 

CORIGLIANO CALABRO (CS) – L’associazione o.n.l.u.s. una lotta per la vita con  presidente e responsabile legale Gabriele Montera, non può che porre all’attenzione di chi legge, ma soprattutto di chi sa’ leggere, alcune questioni. Come ben si sapra’ in questi giorni la Calabria ospita una produzione cinematografica importante, giunta nella nostra terra grazie alle riprese di un film per la Rai. Ma queste belle vetrine allestite in pompa magna le conosciamo già, sono le stesse poste in essere in occasione della richiesta di patrocinare il film “Giulia una vita spezzata”. E guarda caso gli attori dovevano più o meno essere gli stessi di quelli scelti da una lotta per la vita visto che la nostra o.n.l.u.s aveva scelto il  top del professionismo Calabrese. Lo ricordiamo a chi forse e’ un po’ smemorato che una lotta per la vita, che  ha la sua sede nazionale in Calabria ed ama la Calabria, ha scelto come attori del suo film Giulia una vita spezzata, Calabresi doc del cinema e del teatro Calabrese, e guardando a sud si e’ allargata alla Sicilia. Ma noi poveri figli di un dio minore non siamo la Rai. Noi crediamo e continuiamo a credere nel talento e nella professionalità degli attori Siciliani e Calabresi, la loro dignità prima di tutto. Speriamo che presto si trovino anche per noi i soldi, mantenendo cosi’ le promesse fatte. Ma forse la nostra giusta causa non e’ bussiness e si sa’ che non scende a patti con nessuno. Diversamente andremo comunque avanti non escludendo azioni assai dirompenti. Siamo fortemente convinti nella spiccata personalità di quei Calabresi che  hanno studiato per diventare attori e siamo fieri di  averne nella nostra associazione come tesserati una maggioranza ben nutrita. Ci rattristiamo nel sentire le lamentele dei nostri tesserati, attori importanti Calabresi, relegati in un angolo  quasi figli di un dio minore. Alle istituzioni preposte diciamo con forza che e’ giunto il momento di voltare pagina, a loro diciamo di mantenere gli impegni presi con noi e soprattutto di iniziare a rispettare chi con tanti sacrifici oggi e’ diventato un’apprezzato attore senza ricevere ne’ regali da nessuno, ne’ raccomandazioni dal compare di turno. Speriamo che Giulia Una Vita Spezzata diventi presto  realtà. Da parte nostra e’ tutto pronto, sceneggiatura compresa, attendiamo fiduciosi in una nuova alba.





To Top