Altri Sport

Tonno Callipo in crescita, battuta Catania in amichevole

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – MESSAGGERIE BACCO CATANIA 3-1

(parziali 25-21, 25-16, 25-23, 13-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 10, Coscione 2, Marra (L), Lecat 11, Izzo, Corrado 2, Massari 10, Domagala 16, Torchia (L2), Verhees 10, Presta 3. Allenatore: Tubertini

MESSAGGERIE BACCO CATANIA: Tulone, Pizzichini 8, Torre 9, Finoli 2, Arena 4, Sideri 12, Arezzo 1, Spampinato (L), Razzetto 1, De Santis 13, Pricoco. Non entrati: Reina, Bonacic, Chillemi. Allenatore: Rigano

NOTE: durata set: 24’, 23’, 25’, 20’. Tot: 92’. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 27, ace 8 ric. pos. 53%, ric. perf. 34%, att. 52%, muri 9. Messaggerie Bacco Catania: bs 22, ace 4, ric. pos. 41%, ric. perf. 15%, att. 46%, muri 7.

Cronaca

Nel quarto allenamento stagionale, il secondo consecutivo nell’arco di pochi giorni con la Messaggerie Bacco Catania, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ottiene buone risposte ed indicazioni dal test match effettuato con la squadra catanese. Coach Tubertini prosegue con il graduale inserimento degli ultimi due arrivati, i belgi Verhees e Lecat e con il lavoro tecnico-tattico impostato con il resto del gruppo da inizio preparazione. Oggi pomeriggio i giallorossi hanno mostrato ottime cose soprattutto in battuta, così come nella fase di side-out (complessivamente buono il rendimento in attacco sia nella fase di ricezione positiva che negativa) che in quella di contrattacco (il 53%  dei punti realizzati). Il tecnico modenese ha schierato Coscione al palleggio, Domagala opposto, Costa e Verhees al centro, Lecat e Massari in posto 4, Marra libero. D’altra parte, il tecnico ospite Rigano ha puntato su Finoli al palleggio, De Santis opposto, Pizzichini e Razzetto al centro, Sideri e Torre di banda, Spampinato libero. Nel primo set Catania si mostra spigliata in campo così come accaduto sabato scorso e le due squadre lottano punto a punto per larghi tratti. Alla fine a fare la differenza sono gli ace diretti e il 61% in attacco messo a segno da Coscione e compagni che si impongono con il punteggio di 25-21. Il secondo set si apre con lo show di Lecat al servizio: lo schiacciatore belga si rende protagonista di un turno terrificante per la ricezione catanese messa in costante pressione dalla ficcante battuta del martello ex Verona. Arrivano ace diretti e punti che costringono Rigano a chiamare time-out. Il set è però già compromesso con la Tonno Callipo avanti 8-1 e poi 16-9. Il divario è troppo ampio e la squadra di Tubertini fa suo il set 25-16. Nel terzo set Coscione prova a giocare molto al centro e sia Verhees che Costa (89% in attacco) forniscono buone risposte. Catania però non si scompone con De Santis e Sideri pronti a ribattere colpo su colpo. Il finale di set si gioca punto a punto, ma l’acuto vincente è ancora dei giallorossi che si impongo 25-23 dopo l’errore al servizio di Torre. Si gioca poi un quarto set supplementare con coach Tubertini che da spazio ai vari Izzo, Presta, Corrado e Torchia. Catania ha voglia di rivalsa e da subito mostra un buon piglio chiudendo il set con il 64% in attacco e con il punteggio di 13-35 a proprio favore. Dopodomani, venerdì 15 settembre, quinto allenamento congiunto stagionale in programma, a partire dalle 16:00, al Palavalentia contro Lagonegro.

Print Friendly, PDF & Email





To Top