Calcio

Cosenza-Frattese, le voci dei protagonisti

COSENZA – Dopo il match di coppa ha parlato con i cronisti il mister Stefano liquidatodella Frattese Stefano Liquidato. «In questo stadio si è visto del bel calcio a livelli molto alti – afferma il mister -. La Frattese ha dimostrato di essere una buona squadra. I miei ragazzi sono riusciti a manovrare più volte. La categoria di differenza c’è ma la mia squadra ha giocato bene. Cavallaro ha segnato una rete molto bella. Ci stiamo allenando solamente da 10 giorni, abbiamo sostenuto solo 6 allenamenti. La nostra idea è quella di fare bene in questo campionato ormai alle porte».

Giorgio roselliLa parola è passata all’allenatore del Cosenza Giorgio Roselli. «La Frattese ha disputato un’ottima partita. Questo è il periodo in cui la categoria viene sempre meno, i campani hanno giocato molto bene e ci hanno impegnato durante il corso del match. Giocare con una preparazione appena iniziata, ed in questo periodo, non è proprio il massimo. Il calcio non è fatto solo di belle giocate. Reputo che Gambino abbia giocato molto bene. Qualunque calciatore che fa bene in campo dà una grande mano alla squadra. Caccetta e Statella non hanno giocato: spero di riaverli in campo con il Bari domenica prossima. Manca numericamente qualche calciatore per completare la rosa. Arriveranno due giocatori e magari, anche, qualche giovane di prospettiva. Sicuramente una seconda punta, un centrocampista ed un esterno».

Giovanni Cavallaro: «C’è stato qualche malinteso con la tifoseriaGiovanni cavallaro nel passato ma abbiamo risolto a fine gara. I fischi dell’ultima giornata dello scorso campionato non mi sono andati giù: ora però pensiamo al futuro. Posso ricoprire sia il ruolo di esterno, sia quello di seconda punta. Gli ultimi venti minuti ho faticato molto. Baclet e Gambino sono calciatori importanti che, con il tempo, faranno molto bene. I tifosi mi hanno incitato durante l’arco dell’intera partita».


Samuel Darko Appiah
Samuel Darko Appiah: «Non sto molto bene fisicamente, non ho fatto molti allenamenti. Devo riuscire a trovare la sintonia perfetta con i miei nuovi compagni. Il mister mi ha incoraggiato. Il ruolo che prediligo è quello di seconda punta anche se riesco a giocare come esterno. Vorrei arrivare al top dopo la fine di questo campionato».

Alessandro Artuso

Ph. Francesco Farina

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com