Altri Sport

Al Galà del CSI premiati i campioni regionali e provinciali e le eccellenze dello sport cosentino

COSENZA – Sempre fedele ai suoi valori e nel costante ricordo di Andrea De Bartolo, il calcettista scomparso improvvisamente in campo durante una partita di Serie B lo scorso febbraio, il comitato del CSI Cosenza ha premiato ieri sera nel corso del tradizionale appuntamento del Gran Galà dello sport i campioni regionali e provinciali delle Serie Csi e le squadre cosentine che si sono distinte per meriti sportivi nel corso della stagione appena conclusa. 

Premi speciali per Cosenza Calcio, San Paolo Cosenza e Città di Rende

Non poteva di certo mancare il riconoscimento al Cosenza calcio, protagonista di un’esaltante cavalcata culminata con il ritorno dopo 15 anni in Serie B attraverso i playoff. Roberta Anania, dirigente responsabile di gestione dei rossoblù, ha ricevuto il premio dal presidente del CSI Cosenza Giorgio Porro, che è stato quindi omaggiato con il gagliardetto della società. Premio speciale anche per la Cosenza pallanuoto, protagonista anche quest’anno, in campo maschile come in campo femminile, di un’ottima stagione agonistica. CSI

E per la prima volta nella storia del Csi, premiate anche due società bocciofile, la San Paolo Cosenza e il Città di Rende, rispettivamente prima e seconda classificata nel campionato di Serie C nazionale e quindi promosse di diritto in Serie A2. I due club cosentini, rappresentati dai presidenti Mario Gerace e Daniele Salerno – accompagnati dal numero uno del comitato provinciale della Federbocce, Francesco D’Ambrosio – saranno gli unici baluardi meridionali, insieme al Marsala, in un campionato costituito quasi interamente da squadre centro-settentrionali. Una bella vetrina per un movimento, quello boccistico calabrese, che continua a collezionare apprezzamenti, all’interno di una Federazione nazionale che ha appena spento 120 candeline!

La famiglia Csi si allarga a nuove importanti convenzioni

Nel corso della serata premiato anche tutto il settore arbitrale Csi calabrese che si è distinto anche nel panorama nazionale per competenza e professionalità. Applausi per loro e anche per tutti i componenti del team.

L’evento è stato inoltre l’occasione per annunciare la nuova convenzione fra il Csi e il Museo Multimediale di Cosenza conla possibilità, per tutti gli sportivi tesserati, di usufruire di sconti e agevolazioni anche per visitare “Van Gogh ALive – The experience”, la mostra multimediale più visitata al mondo. Perchè lo sport e l’arte sono esperienze culturali fondamentali per la crescita di ognuno.

CALCIO – Tutti i premi

Il Galà dello sport targato CSI si è quindi concluso con la premiazione di tutti i vincitori dei campionati junior e senior. 

Under 8 e under 10 Sport&Go: Us Marano

Ragazzi (U14) e Juniores (U18): Ares

Allievi (U16): Don Marano

CALCIO A 7

Vincitori Serie A: Vicoletto

CALCIO A 5

Serie A1

Vincitori campionato: ASD Papa Francesco

Coppa disciplina: San Francesco

Capocannoniere: Marco Bria (Nuova Celico)

Coppa Fairplay: Giumax99

Miglior portiere: Alessandro Romano (Asd Papa Francesco)

Serie A2

Vincitori campionato: Jet Sanpietrese

Coppa disciplina: Giumax99

Capocannoniere: Antonio Caincio (Spezzano Sila)

Miglior portiere: Matteo Costabile (Jet Sanpietrese)

Serie B

Vincitori campionato: Casali del Manco

Coppa disciplina: Ap Camigliatello

Capocannoniere: Gianmatteo Garritano (Asd Jordan)

Miglior portiere: Maurizio Serafini (Casali del Manco)

Serie C

Vincitori campionato: Marley C5

Coppa disciplina: Don Marano

Capocannoniere: Alfredo De Lica (Borussia Rendengladback)

Miglior portiere: Vittorio De Luca (Don Marano)

 
SPORT INDIVIDUALI – Tutti i riconoscimenti

Infine guidati da Mario Siciliano, responsabile coordinamento sport individuali, sono stati insigniti con un trofeo anche i giovani campioni degli sport individuali.

CORSA:

Maria Luisa Morrone (assoluti, 3000 M), Francesco Arcuri e Francesco Adornetto (assoluti, 5000 M), Elsa Chiodo, Lorenzo Garofalo (esordienti, 100 M ca), Daniele Antonucci (esordienti, 200 M ca), Ines Chiodo, Lorenzo Megali (esordienti, 500 M ca), Sofia Colosimo, Francesco Carsonello (ragazzi, 1000 M. ca), Alessandra Pucci, Danilo Palmieri (cadetti, 2000 M ca), Enrico Vanni (llievi, 3000 M).

ACQUATHLON:

Mikaela Bruno e Luigi Libonati (categoria youth).

 

 

 

                        

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com