Calcio

Awua-Negro, il Rende espugna Caserta

Casertana - Rende

Casertana – Rende 1-2

CASERTANA (4-3-2-1): Adamonis; Blondett Rainone Pascali Meola; Santoro (32’ st Cigliano) Vacca (17’ st Romano) D’Angelo; Floro Flores (47’ st Zaccaro) Padovan; Castaldo. In panchina Zivkovic, Cariello, De Marco, Lorenzini, Matese, Gonzalez, Genovese, Moccia, Leonetti, Zaccagno. All: Pochesci
RENDE (3-1-3-3): Borsellini; Germinio Maddaloni Sabato; Franco; Viteritti Rossini Awua (38’ st Cipolla); Borello (38’ st Vivacqua) Actis Goretta (47’ st Bonetto) Negro (24’ st Blaze). In panchina Savelloni, Palermo, Leveque, Giannotti, Laaribi, Calvanese, Zivkov. All: Modesto
ARBITRO: Catucci di Pesaro
MARCATORI: 1’ st Awua (R), 9’ st Castaldo (C), 12’ st Negro (R, rig),
NOTE: Spettatori 1500 circa. Ammoniti Santoro (C), Sabato (R), Vivacqua (R), Padovan (C), Bonetto (R). Angoli 6-4 in favore della Casertana. Recuperi 2’ pt e 6’ st

CASERTA – Torna alla vittoria il Rende e lo fa tirando fuori carattere e determinazione. La formazione di Modesto con grande personalità si impone a Caserta, porta a casa tre punti d’oro e si rilancia nella corsa per un posto nei playoff.

Determinanti ancora una volta Awua e Negro.

Modesto perde Minelli nel riscaldamento, al suo posto Maddaloni. Per il resto conferma in blocco per la squadra che ha pareggiato con la Cavese con il tridente Borello-Actis Goretta-Negro. Pochesci, alla prima con con la Casertana, schiera un albero di natale con Floro Flores-Padovan alle spalle di Castaldo.

Match interessante già dalle battute iniziali con un botta e risposta Actis Goretta – Castaldo ma senza impensierire più di tanto i portieri. La Casertana ha la grande occasione al minuto 9: retropassaggio avventato di Viteritti, Castaldo prende il tempo a Maddaloni ma, solo davanti a Borsellini calcia fuori. La risposta del Rende arriva al minuto 15 quando Borello mette un pallone in mezzo, Awua di testa sfiora il montante alla destra di Adamonis. Nessun timore per il Rende che in pratica fa la partita mettendo in difficoltà la Casertana con continui cambi di fronte. I padroni di casa potrebbero passare in vantaggio alla mezz’ora ma Castaldo si fa deviare in angolo da Borsellini il penalty concesso per fallo di Viteritti su Padovan. Sugli sviluppi dell’angolo Awua sdradica il pallone dai piedi di Castaldo e lancia un due contro uno a campo aperto: palla per Negro che però perde l’attimo buono e si fa respingere il tiro. Ennesimo capovolgimento di fronte e questa volta è Floro Flores che ci prova ma Maddaloni manda in angolo.

Parte con il botto il secondo tempo che dopo nemmeno sessanta secondi vede il Rende in vantaggio.

Palla sporca in mezzo all’area, Pascali prova a rinviare ma la sfera termina dalle parti di Awua che al volo fulmina Adamonis. La Casertana non ci sta e prova a sfruttare le palle inattive: Borsellini pra su colpo di testa di Pascoli. Ma il pari arriva da una combinazione tutta di prima Floro Flores-Padovan-Castaldo che anticipa Maddaloni e mette la palla in rete. Le emozioni non finiscono e a stretto giro arriva il fallo di D’Angelo su Borello e il penalty in favore del Rende: dal dischetto Negro spiazza Adamonis e segna la terza rete con la maglia del Rende. Con la forza dei nervi la Casertana si butta in avanti alla ricerca del pari: ci prova Santoro para Borsellini. Con il passare dei minuti sale anche la tensione in campo. Rende che prova a controllare il match, Casertana che butta palloni in mezzo per la testa di Castaldo. Al minuto 36 Awua si costruisce una grande palla-gol ma dopo trenta metri palla al piede il destro a giro sfiora il palo. Il forcing finale della Casertana non produce effetto e il Rende si porta a casa tre punti pesanti per la corsa playoff.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com