Sport

Boxe. Vibo Valentia Riscopre Il Pugilato

1 [1600x1200]

Ancora una splendida serata organizzata dal team Amaranto Boxe-Shanti Vibo. A Vibo Valentia, all’interno del Centro Commerciale ViboCenter si sono svolti dieci ottimi combattimenti che hanno visto impegnati pugili provenienti dalla Calabria, dalla Sicilia e dalla Puglia. Secondo evento su Vibo Valentia nel giro di un mese, grazie al costante impegno sul territorio di Aldo Facciolo ed Alessandro Aversano ed al ritrovato amore per la boxe con i due nuovi pupilli Filippo Corello e Lorenzo Sisinni, mentre altri giovani pugili scalpitano per avere il “battesimo” del ring.

Per l’Amaranto Boxe tre splendide vittorie ottenute da Antonino Vazzana, nel match clou della serata, contro il fighter messinese Riccardo Torre, l’incontro molto combattuto dall’inizio alla fine ha visto prevalere il pugile reggino ai punti, ma va fatto un plauso a Torre che si è battuto come un leone fino al termine dell’incontro. Un’altra splendida vittoria è giunta da Filippo Corello che opposto al ben più esperto Giuseppe Giardinelli della Pugilistica Eagles di Catanzaro ha conquistato il suo quinto successo su sei incontri fin qui disputati . Terza vittoria per l’Amaranto boxe conseguita dal peso massimo Lorenzo Sisinni – anche lui come Filippo Corello vibonese ed allenato dal bravo tecnico Aldo Facciolo – che ha vinto al termine della seconda ripresa per un infortunio del pugliese Francesco Di Bari , match comunque fino al momento dell’arresto dominato dal pugile calabrese, che aveva peraltro inflitto un conteggio alla prima ripresa. Nei supermassimi Rocco Calabrò dopo una bellissima ripresa contro l’altro reggino Francesco Di Giorgio subiva uno stiramento al braccio destro che richiedeva l’intervento del medico di riunione – il dottor Francesco Catalano – che constatata l’impossibilità del pugile dell’Amaranto boxe di proseguire l’incontro segnalava il fatto al Commissario di riunione  Luca De Sanzo – e veniva decretava la vittoria del bravo Di Giorgio, complimenti al giovanissimo Calabrò che nonostante la poca esperienza ha creato non poche difficoltà al più esperto Di Giorgio.

Sfortunato l’altro atleta reggino Stanislav Bragutsa che dopo una splendida prima ripresa, subiva un colpo proprio sulla spalla sinistra – recentemente operata – per cui era impossibilitato a continuare la lotta. Nonostante il parere negativo del pugile che voleva proseguire il match il Maestro Peppe Fedele – coach dell’Amaranto Boxe – optava per l’interruzione dell’incontro al fine di evitare ulteriori possibili complicazioni, anche perché tra qualche mese Bragutsa sarà impegnato ai Campionati Italiani. Nei 60 kg il cariatese Alfonso Lettieri – nonostante due richiami ed un conteggio – superava meritatamente ai punti il bravo Cataldo Nigro della Krotn boxe. Sempre nei 60 kg un altro derby reggino con Sagar Kumar della Reggio boxe che batteva per squalifica il giovanissimo Francesco Arena dell’Amaranto boxe. Ancora nei 60 kg il piccolo guerriero Fabrizio Canale della Reggio boxe batteva ai punti il tarantino Marco Urselli. Nei 57 kg match combattutissimo tra il catanzarese Danny Costantino ed il pugliese Carmine Tagliente che dopo tre accesissime riprese concludevano l’incontro in parità. Ed infine nei 75 kg il crotonese Agostino Gallo della Kroton boxe batteva l’esordiente Giovanni Arfuso della Reggio boxe. Congratulazioni ancora una volta agli arbitri (nell’occasione L’Avena, Avolio, Costanzo e Rago) per la professionalità e la correttezza dimostrata sia sul ring sia nella formulazione dei cartellini. Complimenti anche a tutti i tecnici (Marra, Cutruzzulà, Pace, Sero, Cupri, Centorrino per la discrezione e complimenti, soprattutto, ai pugili che hanno dato il massimo e sono stati i principali attori di questa bellissima serata di sport.

Ad iniziare la serata e scaldare il pubblico vibonese – in un interessante prologo – ha provveduto il pugile professionista Francesco Versaci che si è esibito in sei riprese di “guanti” contro i giganti Angelo Trimboli (Amaranto boxe ) e Angelo Gentile (Pugilistica cariatese ).

 Ospiti d’onore della serata – alla presenza del delegato regionale della FPI calabrese Giuseppe Lavitola – due eccellenze del pugilato calabrese, il crotonese Tobia Loriga (Campione Italiano, Campione del Mediterraneo IBF, Campione Internazionale IBF, Campione Mondiale latino WBC) che il prossimo 24 Agosto disputerà in Ucraina il Campionato internazionale WBA – mentre il fratello Stefano il 26 Luglio sarà impegnato in Campania per il titolo italiano con Matteo Signani)  ed il reggino Francesco Versaci (Campione Universitario, Campione Italiano Professionista nei MedioMassimi, Campione del Mediterraneo W.B.C., Campione Mondiale Giovanile IBF). Ed ora nel team reggino dell’Amaranto boxe non esiste la possibilità di pensare al riposo, infatti giorno 26 si parte alla volta Ferrara per il titolo italiano di Francesco Versaci che sarà impegnato in qualità di co-sfidante per il titolo italiano dei pesi Massimi con Leonard Damian Bruzzese. Sabato 3 agosto nel ridente paese di Rizziconi (RC) vi sarà un’altra serata pugilistica organizzata – ancora una volta – dal team Amaranto boxe-Shanti Vibo con la sapiente regia del promoter Carmelo Regolo. E sempre nel mese di agosto (il 24 per l’esattezza) – sempre nel contesto di “Summer Boxe” tutto lo staff si porterà a Messina (località Ganzirri ) ad organizzare un’altra interessante serata pugilistica . A giorni verrà diramato il programma ufficiale di Rizziconi (RC).

Un grazie di cuore al promoter Carmelo Regolo e ad Alessandro Aversano, nonché a tutti Comuni ed agli operatori commerciali che stanno promuovendo, credendo ed investendo in questo splendido sport della “noble art”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top