Calcio

Trapani di un altro livello. Reggina K.O. per 3-0

TRAPANI – REGGINA 3-0

TRAPANI (4-3-3) Dini; Canino (17′ st Scrugli), Mulè, Pagliarulo, Ramos; Aloi, Taugourdeau, Corapi (27′ st Costa Ferreira), Tulli, Evacuo (29′ st Nzola), Golfo (21′ st Ferretti). In panchina Kucich, Ingrassia, Da Silva, D’Angelo, Toscano, Dambros. All: Italiano

REGGINA (4-3-3) Confente; Kirwan, Redolfi (44′ st Pogliano), Solini, Zivkov; Petermann (5′ st Sandomenico), Bonetto (14′ st Tassi), Navas (27′ st Franchini); Tulissi, Emmausso (5′ st Zibert), Maritato. In panchina Vidovsek, Seminara, Ciavattini, Marino, Viola, Ungaro. All: Cevoli

ARBITRO: Zingarelli di Siena

NOTE: Ammoniti Redolfi (R), Bonetto (R), Tulissi (R). Recupero 4′ st

MARCATORI: 22′ pt Tulli (T), 30′ Golfo (T), 41′ Golfo (T)

 

 

TRAPANI – Esordio amaro per la Reggina di Cevoli, troppo arrendevole al cospetto di un Trapani di caratura tecnica sicuramente superiore. Un 3-0 senza repliche, confezionato tutto nel primo tempo e che ha permesso ai siciliani di gestire con calma il resto del match.

Troppo Trapani per la Reggina

Eppure gli amaranto non iniziano male, con un bel tiro al volo di Maritato deviato in angolo da Dini. Una rondine però non fa primavera, perché qualche minuto dopo Tulli si prende il palcoscenico, iniziando a far tremare le gambe dei calabresi. Al 12′ ci prova di destro, quando raccoglie una punizione ribattuta dalla barriera ma calcia alto. Cinque minuti dopo prova ad armare il sinistro, ma la palla sfila a lato. Per l’esterno siciliano sono le prove generali per il gol, che arriva al 22′ con un bel diagonale rasoterra dopo aver tagliato il campo palla al piede da destra.

Il Trapani è padrone del campo e gli uomini di Cevoli sembrano intimoriti e il raddoppio, siglato alla mezz’ora, nasce proprio da un banale errore di impostazione di Peterman, che sbadatamente offre un assist a Golfo. L’attaccante trapanese si ritrova a tu per tu col portiere, lo salta e insacca il più facile dei gol. Per la Reggina è buio pesto e dopo un tiro al volo poco fortunato di Corapi arriva anche il terzo gol. Aloi ci prova con un tiro che viene respinto da Confente; il più reattivo è ancora Golfo che firma una doppietta davvero inzaghesca.

Tante punte, pochi pericoli

Cevoli ha bisogno di una scossa, quantomeno per limitare i danni. Ci prova allora con un paio di sostituzioni: dentro Zibert e Sandomenico per Petermann ed Emmausso. Al 54′ Tulissi prova a dare una svolta alla partita con una conduzione sulla destra che porta a un traversone per Sandomenico. Il neo entrato stoppa e si coordina per la conclusione che però sfiora la traversa. La Reggina non riesce a rimediare alcun episodio favorevole, quindi Cevoli gioca l’all in inserendo una quarta punta Tassi, che al 72′ ci prova con un pallonetto deviato in angolo da Dini. All’85’ Maritato cerca il gol della bandiera di testa, ma Dini blocca senza troppi patemi. Dopodiché, i ritmi si abbassano ulteriormente, e dopo 4′ di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.

Doccia gelata per la Reggina, mai davvero in partita e tramortita già nel primo tempo dalla veemenza del Trapani. Non il modo migliore di inaugurare l’inizio di un nuovo percorso.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com