Altri Sport

Callipo, centrata la qualificazione ai quarti di Coppa Italia

Tonno Callipo-Kioene Padova 3-1

(25-14; 20-25; 25-16; 26-24)

TONNO CALLIPO: Geiler 11, Costa 12, Michalovic 16, Kadu 8, Barone 7, Coscione 8, Marra (L); Diamantini, Thiago Alves 7. Ne Rejlek, Maccarone, Torchia. All. Kantor

KIOENE PADOVA: Zoppellari 1, Koncilja 6, Maar 2, Giannotti 18, Volpato 7, Fedrizzi 3, Balaso (L); Bassanello, Averill, Milan 11, Link, Sestan 9. All. Baldovin

ARBITRI: Braico e Cappello

NOTE: Spettatori 800. Durata set: 20’, 25’, 24’, 29; tot. 98.

VIBO VALENTIA – Missione compiuta per la Tonno Callipo. La squadra di Kantor batte 3-1 Padova e guadagna il lasciapassare per i quarti di finale della Coppa Italia di Superlega. Nel prossimo turno se la dovrà vedere in trasferta contro Civitanova Marche, la prima della classe. C’è tempo per pensarci. Intanto i giallorossi si godono questo successo maturato al quarto set, nel quale è venuto fuori uno straordinario Davide Marra. Il libero ha salvato diversi palloni in maniera quasi miracolosa, tenendo Vibo in gara nel momento in cui Padova, dopo aver siglato quattro punti consecutivi, stava cercando di prendere il largo. Invece la sfida, nel quarto e decisivo parziale, è rimasta equilibrata. Partita scorbutica con le due squadre che mostrano alti e bassi. Coscione e compagni partono forte nel primo set, Padova ricuce con Giannotti in battuta ma dal 17-14 in poi è un monologo giallorosso con il capitano della Tonno Callipo che sfrutta la propria rotazione al servizio e con Padova incapace di reagire. I giallorossi volano e chiudono 25-14. Il tecnico ospite Baldovin corre ai ripari rivoluzionando la batteria dei posti 4 togliendo dal campo Fedrizzi e Maar e inserendo i giovani Milan e Sestan, entrambi autori di una prova positiva. Giannotti rilancia i suoi nel secondo set (20-25), ma i padroni di casa ripartono arrembanti nel quarto trascinati da Coscione e Michalovic e dalle difese di Marra. Nel finale di quarto set, un errore di Alves porta Padova sul 19-21, ma Giannotti al servizio spara nella rete. Poi i giallorossi recuperano con un muro di Rocco Barone su Zoppellari (22-22). Sul 23 pari il primo tempo vincente di Koncilja offre il set point agli ospiti, subito annullato da Geiler che poi concede il bis (24-25) e questa volta è il Tonno Callipo che può chiudere il match, e ci riesce subito con Costa che sbarra la strada a Giannotta a muro ed apre le porte della qualificazione.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top