Calcio

Catanzaro, Sarao: «Obiettivo salvezza da raggiungere il prima possibile»

CATANZARO – La vittoria agguantata nel finale con l’Akragas ha riportato il sorriso in casa Catanzaro. Manuel Sarao, attaccante dei giallorossi, si dice carico e fa un bilancio dell’anno non proprio positivo sotto vari punti di vista. «È stato un anno un po’ travagliato, ho avuto un infortunio di 3 mesi e poi ho preso 2 giornate di squalifica a mio avviso non giuste: ormai è passato tutto e non vedo l’ora di giocare. La vittoria con l’Akragas è ormai archiviata, stiamo già pensando al Taranto. Giocheremo 12 finali veramente toste». Il prossimo avversario della formazione del presidente Cosentino sarà il Taranto. «Si tratta di una squadra in salute con uno stadio ed una tifoseria importante: andremo lì per fare la partita». Il Catanzaro al momento non ha realizzato molte reti durante l’arco del Campionato in corso. Sarao, in ogni caso, non si preoccupa più di tanto. «Il problema a mio avviso dipende dal collettivo. Quando si fatica a segnare la colpa è della squadra e non del singolo, non si tratta di qualche criticità relativa al singolo reparto». Il probabile duo d’attacco potrebbe essere quello di Sarao e Gomez nel match in terra pugliese. «Personalmente abbiamo già avuto modo di giocare insieme a Pagani e ci siamo trovati bene. Noi abbiamo il dovere di impegnarci al massimo per raggiungere quanto prima l’obiettivo della salvezza».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top