Altri Sport

Città di Cosenza in direzione Firenze per il recupero di campionato

COSENZA – «Una partita importante, una di quelle per cui lavori ogni giorno dando il massimo solo per portare a casa il risultato». La presentazione del match che il Città di Cosenza affronterà domani a Firenze è tutta nelle parole di Marco Capanna, che vuole fortemente una vittoria. La sua squadra affronterà il recupero della gara slittata per lo sciopero di una nota compagnia aerea, e strappare tre punti in terra di Toscana significherebbe allontanare Messina e scavalcare proprio le dirette avversarie, avvicinando la zona interessante della classifica.

Capanna avverte la squadra

L’allenatore del Cosenza è consapevole che l’occasione è ghiotta e non concede alibi al suo gruppo. «Bisogna entrare in acqua con ferocia, grinta e tanta ambizione, perché i miglioramenti ci hanno consentito di iniziare l’anno con tre match in cui non abbiamo mai perso. Per farlo sarà fondamentale riuscire a dare il massimo stando attenti alle qualità delle toscane. Voglio concentrazione per tutti e quattro i tempi e mi aspetto che il gruppo confermi quanto di buono si è visto nelle ultime gare. Partiamo per la trasferta numero 28 dall’inizio della stagione – chiude Capanna – e non è facile gestire un calendario che in questa prima fase ci ha visto in viaggio continuo tra gare ravvicinate e stanchezza che condiziona la preparazione. Il modo migliore per sorridere nonostante tutti gli sforzi è cercare un successo che sarebbe fondamentale».

Le convocate

Queste le atlete convocate da Capanna per il match che sarà diretto dai signori Castagnola e Calabró: Gorlero, Citino, Gallo, De Mari, Motta S., De Cuia, Kuzina, Nicolai, Di Claudio, Presta, Motta R., Nisticó, Sena. 

Appuntamento quindi per la giornata di domani, con diretta streaming sul canale YouTube della Florentia e sul sito Cosenzanuoto.eu alle ore 13.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top