Altri Sport

Città di Rende all′esordio in Serie A. Cristiano: «Emozionati ma cercheremo di iniziare con il piede giusto»

Città di Rende

RENDE (CS) – Al via la corsa allo scudetto della Raffa 2019/2020. Il massimo campionato partirà ufficialmente sabato 12 ottobre (alle ore 14.30), quando è in programma la prima giornata della nuova stagione.

Due i gironi di otto squadre ciascuno che si daranno battaglia per insidiare il titolo attualmente detenuto dell’Mp Filtri Caccialanza di Milano (ai nastri di partenza del girone 1).

Nel girone 2 grande emozione per il debutto della Città di Rende, neo promossa ma con un organico che può giocarsela con tutti. La squadra del presidente Salerno attende in casa, al bocciodromo comunale di Via Mosca (località Tocci) l’altra matricola del girone, la bocciofila Montesanto (di Potenza Picena, MC).

La squadra del presidente Daniele Salerno scalpita.

Ancora qualche dettaglio da definire e naturalmente la scelta del sestetto titolare per l’esordio casalingo. Poi parola al campo, anzi alle corsie. «L’emozione è grande nel leggere il nome della squadra fra le sedici big della raffa nazionale. È la realizzazione di un sogno, ottenuta grazie al progetto del presidente Daniele Salerno, al quale va tutto il nostro ringraziamento per l’impegno e la passione che dedica alla nostra associazione», dichiara alla vigilia il tecnico Gianluca Cristiano, in perfetta sintonia con tutta la società. «Sarà un campionato pieno di insidie e con atleti di altissimo livello. Obiettivi? Noi cercheremo di sfruttare tutte le nostre potenzialità – commenta ancora -, e iniziare con il piede giusto sarebbe per noi importantissimo».

La Città di Rende potrà contare su un organico di spessore che trova nella commistione fra tecnica e qualità, giocatori d’esperienza (come quelli che lo sorso anno l’hanno portata a vincere il campionato di Serie A2) e giovani campioni dal talento già riconosciuto (come il campione italiano di tiro di precisione e del circuito Elite Juniores Gianfranco Bianco) la sua arma migliore. Questa la rosa: Francesco Parise (capitano), Carmine De Rose, Vincenzo De Rose, Giuseppe Mazzuca, Francesco Carbone, Simone Spadafora, Antonio Veloce, Gianfranco Bianco (U21), Enzo Toteda, Renato Oliva, Andrea Tagliente, Pierpaolo Tagliente. Per quanto riguarda lo staff tecnico, Cristiano sarà coadiuvato da Luigi Mandolito (vice allenatore) e Albino Mondera (dirigente accompagnatore e 2° vice allenatore).

La formula

Il campionato si svilupperà con incontri di andata e ritorno fino al 29 febbraio 2020, poi scatteranno play-off e i play-out. Al termine della seconda fase avrà luogo la Final Four. Retrocederanno in Serie A2 sei società: le quattro squadre che, al termine del campionato, si classificheranno all’ultimo e al penultimo posto dei rispettivi gironi. Per decretare le altre due retrocessioni si effettuerà un turno di andata e ritorno di play-out, tra le terzultime e le quartultime classificate nei rispettivi gironi. Qualora fra la terzultima e la quartultima ci fossero più di tre punti di distacco al termine della Regular Season, retrocederà direttamente la società terzultima classificata.

Sostegno

Alla Città di Rende, che sta per intraprendere questo prestigioso percorso che dà lustro a tutto il movimento boccistico calabrese, va il caloroso sostegno di tutto il Comitato calabrese della Federbocce – dal presidente Ernesto Mazzei fino ad ogni singolo bocciofilo -, e del Comitato Provinciale di Cosenza presieduto da Francesco D’Ambrosio.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com