Calcio

Colpaccio del Pescara allo Scida. Rabbia Crotone

pettinari

Crotone – Pescara 0-2

CROTONE: Cordaz; Golemic, Spolli, Vaisanen; Sampirisi, Zanellato, Benali, Barberis (46’ Molina), Milić (46’ Firenze); Pettinari, Machach (64’ Simy). A disp.: Festa (GK), Figliuzzi (GK), Curado, Cuomo, Gomelt, Kargbo, Marchizza, Valietti, Mraz. All. Stroppa

PESCARA: Fiorillo; Ciofani, Scognamiglio, Campagnaro, Balzano; Memushaj, Crecco (81’ Bruno), Brugman; Marras (87’ Sottil); Monachello, Mancuso. A disp: Kastrati (GK), Pinto, Capone, Bettella, Gravillon, Perrotta, Melegoni, Antonucci, Bellini, Del Sole. All. Pillon. 

Arbitro: Rapuano di Rimini

Marcatori: 9’ Monachello (P), 16’ Campagnaro (P)

Note: Al minuto 30’ allontanato dalla panchina mister Stroppa. Ammoniti: 23’ Pettinari (C), 37’ Balzano (P), 53’ Fiorillo (P), 55’ Mancuso (P), 63’ Spolli (C), 81’ Marras (P)

Termina con una sconfitta per gli squali il posticipo della 24a giornata della Serie BKT contro il Pescara.

Pronti via e Pettinari si ritrova la palla del possibile vantaggio, ma il suo colpo di testa termina di poco alto sulla traversa. Sono così gli ospiti a portarsi in vantaggio al 9’ con Monachello, che va via sul filo del fuorigioco e a tu per tu con Cordaz non sbaglia. Gli uomini di Stroppa reagiscono subito e colpiscono un palo con Barberis su invito dalla sinistra di Machach. 

Ma al 16’ gli abruzzesi raddoppiano con Campagnaro: corner dalla sinistra, colpo di tacco del difensore argentino deviato da Zanellato e palla che assume una strana traiettoria e termina alle spalle dell’incolpevole Cordaz. Il Crotone non demorde e crea diverse occasioni per pareggiare ma per ben due volte l’arbitro non assegna il rigore ai padroni di casa per i falli subiti da Pettinari (21’) e Spolli (30’). Sul finire del primo tempo è Machach a rendersi pericoloso ma la sua conclusione è deviata in angolo.

Nella ripresa Stroppa, allontanato dalla panchina per proteste al 30’, manda in campo dall’inizio Firenze e Molina per Barberis e Milic.

I rossoblù cercano in tutti i modi di trovare il gol del pari ma Fiorillo salva i suoi in più di un’occasione. Dopo 4 minuti di recupero termina la sfida, con il Crotone che r crimini giustamente contro l’arbitraggio. Prossimo impegno per gli squali sabato in casa del Brescia.

L’amarezza del presidente Vrenna

«Oggi si è toccato il fondo. Hanno deciso che in questa categoria siamo scomodi perché non è la prima volta che subiamo torti arbitrali clamorosi. Ho parlato con l’arbitro e la sua giustificazione è stata che sul fallo di Spolli c’era la regola del vantaggio. Sono rimasto basito. E sono amareggiato perchè ho l’impressione che non vogliono il Crotone in questa categoria». E’ quanto dichiarato nel post-gara dal presidente rossoblù Gianni Vrenna contestando la direzione di gara. Vrenna ha poi aggiunto: «Prepareremo un dossier e lo invieremo a chi di competenza».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com