Altri Sport

Conad Lamezia battuta a Spoleto

Conad Lamezia

MONINI MARCONI SPOLETO – CONAD LAMEZIA 3-1

(25-23, 23-25, 25-17, 25-20)

Durata set: 28’-32’-27’-26’Totale: 1h53’

MONINI MARCONI SPOLETO: Zoppellari 2, Padura Diaz 19, Festi 7, Zamagni 13, Rosso 14, Mariano 10, Santucci lib1, Di Renzo lib2, Aguenier, Ottaviani, Segoni 1, Costanzi. Non entrati: Lechtarski, Cristofaletti. Allenatore: Luca Monti

Ace: 3, battute sbagliate: 18, muri: 13, Ricezione: pos.51%,perf. 22%, Attacco: 51%

CONAD LAMEZIA: Negron 1, Bigarelli 13, Usai 9, Aprile 6, Bruno 9, Fantini 15, Zito libero, Alfieri 2, Butera. Non entrati: De Santis. Allenatore: Gianpietro Rigano

Ace: 8, battute sbagliate: 14, muri:  4, Ricezione: pos 57%, perf.  38%,  Attacco: 39%

Arbitri:  Fabio Toni e Maurizio Merli di Terni

Una Conad buona, buonissima per due set, perde senza conquistare punti in casa della Monini Marconi Spoleto.

I giallorossi di coach Rigano reggono al cospetto della più quotata avversaria per 2 set, perdendo il primo 25-23 e vincendo il secondo con lo stesso punteggio. Poi il calo negli altri due parziali nei quali Spoleto riesce a fare la voce grossa e a conquistare l’intera posta in palio.

Molto equilibrato l’avvio di gara fino al 9-9.

Poi arriva il break dei padroni di casa che con un ace di Rosso, aiutato dal nastro,  un muro di Mariano su Bigarelli, un’invasione aerea di Negron e un muro di Zampagni su Fantini si portano sul + 5 (14-9). Rigano cambia, fuori Negron dentro Alfieri ma con Padura Diaz arriva anche il punto del 15-9 (massimo vantaggio Spoleto).  Un attacco fuori di Festi e un ace di Alfieri consentono ai giallorossi di accorciare il distacco (17-14) e la Conad comincia a credere nella rimonta. Un muro di Fantini su Padura Diaz e ad un ace di Aprile valgono il  -1 (20-19). È poi un errore in attacco di Rosso a regalare il punto della parità 22-22 con Conad pienamente in partita. Una palla messa malamente fuori da Bigarelli regala però 2 palle set a Spoleto (24-22). La prima la fallisce Rosso sbagliando il servizio, la seconda la mette a terra Padura Diaz fissando il primo parziale sul 25-23. Positivo primo set per i giallorossi capaci di recuperare uno svantaggio di ben 6 lunghezze e riportarsi punto a punto.

Con lo stesso spirito, e ancora con Alfieri in campo al posto di Negron, si parte anche nel secondo.

La Conad parte subito forte (0-3 e poi 3-7) costringendo Spoleto ad inseguire. La squadra di Monti non si perde d’animo e un punto alla volta recupera lo svantaggio fino a trovare addirittura il doppio vantaggio (dall’8-11 al 13-11 grazie al proficuo turno in battuta di Zoppellari). Riguadagnato il servizio la Conad rimette la testa avanti con l’ace sporco si Bigarrelli e si riporta avanti di 2 (15-17) dopo un attacco out di Rosso. C’è la testa e la concentrazione giusta e con un ace di Usai e un rigore di Aprile i giallorossi vanno avanti di 4 (16-20). Sono tre le palle set per Zito e compagni sul 21- 24. Il primo tempo di Zamagni annulla la prima, il muro di Padura Diaz su Bruno la seconda e Rigano richiama i suoi in panchina per un time-out. Al rientro in campo Usai, con la complicità della squadra di casa, incapace di rigiocare il pallone, regala il set alla Conad 23-25 e rimette in equilibrio la gara.

Il primo break del terzo set arriva sull’8-6 dopo un primo tempo di Zamagni, senza muro, e un errore in attacco di Fantini.

La Conad lo recupera subito portandosi in vantaggio (8-9) grazie ad un muro di Usai su Padura Diaz. Poi si spegne la luce e dal 12-12 si va sul 16-12 con Spoleto in spinta trascinata dal pubblico di casa. Il massimo vantaggio per gli umbri arriva sul +8 (23-15) con Conad che sembra aver mollato un po’ la presa. Il vantaggio è tanto e tale da permettere a Spoleto di chiudere 25-17.

La Conad rientra in campo non brillante.

Le scorie del terzo set, perso male, si fanno sentire e Spoleto ne approfitta (10-6). Quando il vantaggio dei padroni di casa aumenta ancora (17-12) Rigano ricorre ad un time-out per spezzare il gioco avversario e richiamare alla concentrazione i suoi, spentisi dopo lo sforzo fatto nel secondo set. Il turno al servizio di Segoni però continua a far male e la Conad va sotto 19-12. Tre punti consecutivi di Fantini accorciano le distanze fino al 22-18. Ma Spoleto conserva un margine che le permette di chiudere in scioltezza 25-20 dopo il servizio largo di Fantini.  

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com