Calcio

Reggina promossa in Serie B, Gallo: «Felicissimo». E’ festa in città

Reggina

REGGIO CALABRIA – Secondo quanto si apprende nel corso del Consiglio Federale, cominciato alle ore 12 a Roma, è stata decisa la promozione in Serie B delle tre squadre attuali capolista dei tre gironi di Serie C, cioè Monza (A)Vicenza (B) Reggina (C)

In attesa che la notizia venga ratificata ufficialmente, con breve video apparso sulla pagina ufficiale della Reggina, è il presidente degli amaranto Luca Gallo ad annunciarla ai tifosi: «Volevo essere io il primo a dare questa notizia ai tifosi della Reggina, come avevo predetto: giocheremo di sabato. La stagione 2020/2021 sarà in Serie B, la Reggina ha vinto il campionato. Questo lo dovevo, sono felicissimo di comunicarlo».

«La dedica è per tutta Reggio, la città, lo staff e la mia famiglia. Aspettavo questo momento da tempo, da quando sono andato via da calciatore. E’ una soddisfazione grande, sono felicissimo, ho pianto con mia moglie. Mimmo con la squadra ha fatto un miracolo, grazie al presidente». Queste le parole emozionate del direttore sportivo Massimo Taibi durante la trasmissione di Reggina tv. Anche il tecnico amaranto Domenico Toscano ha esternato tutta la sua soddisfazione: «E’ stata un’annata straordinaria, ricca di emozione che pensavo di provare ma no a questo livello. Il presidente ha costruito questa macchina, si è circondato delle persone giuste. Dedico questa vittoria a mia madre e ringrazio tutti quelli che hanno permesso di realizzare questo sogno. Da subito ho capito di avere un gruppo di ragazzi straordinari. Noi magari non eravamo la favorita ma abbiamo lavorato per diventarla».

Esplode l’entusiasmo in Città

Appresa la notizia del ritorno in Serie B dopo sei anni, i festeggiamenti non si sono fatti attendere. Molti tifosi con sciarpe e bandiere stanno riempendo le vie del centro, a cominciare da Piazza Duomo.

Anche il sindaco Giuseppe Falcomatà con un post su Facebook ha espresso la sua gioia: «Questa Reggina c’ha abituato a stravolgere pronostici e certezze. Niente è normale se lo colori di amaranto. Via da questa categoria. Si torna in B. Balliamo il Rock&gol, che i tempi belli sono tornati. Come nel ’65, come a Perugia nell’88, come quando uno scialbo 0 a 0, in casa contro il Siracusa, spalancò le porte della promozione all’urlo di Mino Baccillieri: “…Bravo Mariotto! Bravo Pasino! Bravo Torbinoni! Bravissimo Aglietti!”. E pensateci: chi hai mai festeggiato uno 0 a 0? La Reggina ha questo di speciale: è luce nel buio. E’ la fierezza di Gallo e la potenza di Denis. Salutiamo la B, ma lasciamola presto! Scappiamo via come faceva Possanzini sulla fascia, come Lunerti correva sotto la curva. Veloci come il vento…». «Oggi tutto si è concluso con il dovuto riconoscimento: la Reggina finalmente di nuovo in serie B. A tutto lo staff va il plauso e il ringraziamento della città, della Provincia e di tutta la Regione perché una presenza in più nel calcio che conta è un vanto per tutto il nostro territorio. L’importante ora è mantenere il livello d’eccellenza raggiunto e se possibile migliorarlo…continuiamo a sognare… Lo meritano i tifosi, lo merita la squadra, lo meritano Reggio e la Calabria intera», ha dichiarato invece in una nota l’assessore regionale Domenica Catalfamo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com