Calcio

Corigliano, a Taverna buon test pre-derby per gli uomini di Andreoli

CORIGLIANO CALABRO (CS) – Tra fatiche e concentrazione scivola via un’altra settimana in casa Corigliano Calabro. La squadra di mister  Andreoli, dopo le consuete sedute del martedì e mercoledì al  “Santa Maria ad Nives” di Schiavonea, si è ritrovata oggi al “Romolo Magro” di Taverna di Montalto per l’abituale amichevole infrasettimanale. Avversario di turno il Trebisacce, formazione d’Eccellenza, del tecnico Malucchi per un sfida di due tempi da 35 minuti l’uno. Tra le fila biancazzurre qualche variazioni nell’undici iniziale con Concialdi e Rinaldi inseriti solo a partita in corso. A riposo il solo capitan Tricarico per risentimento muscolare e indisponibile il solito Zangaro. Il trainer Andreoli mischia le carte per individuare lo scacchiere ufficiale che domenica opporrà all’Olympic Rossanese. Derby dello Jonio in programma ufficialmente, come si evince dal comunicato del comitato regionale Figc- Lnd, proprio sul sintetico di Taverna di Montalto domenica prossima 15 ottobre alle ore 15:30. Tornando alla sfida contro la compagine dell’alto Jonio il risultato finale è ad appannaggio dei biancazzurri con gol di Piemontese e Leta e Greco per i giallorossi. Sbagliato anche un rigore da Foderaro per i “locali”. Test indicativo per entrambi gli allenatori in vista dei rispettivi impegni in calendario: per l’appunto il derby contro i bizantini per i coriglianesi e la gara esterna di Cotronei per i trebisaccesi. Nella giornata di venerdì prevista la rifinitura al “Santa Maria ad Nives” per Tricarico e compagni dove lo stesso Andreoli cercherà di dissipare gli ultimi dubbi in vista del prossimo impegno. Giorni che precedono il primo derby stagionale trascorsi con impegno, coesione ma anche massima serenità e senza grosse problematiche. Lavoro di routine anche per i massaggiatori Rago e Tricarico nonché per il preparatore atletico Scavello.

Intanto cresce l’attesa nell’ambiente biancazzurro per la sfida al vertice di domenica con la tifoseria e gli sportivi coriglianesi in fermento e pronti a sostenere la squadra in una competizione dove si vorrà promuovere come di consuetudine il fair- play in campo e sugli spalti.  

Print Friendly, PDF & Email





To Top