Calcio

Doppio lampo di Liguori e il Cosenza passa a Catania

Cosenza

CATANIA – COSENZA 1-2

CATANIA (4-3-3): Martinez 6; Esposito 5,5 Lovric 6 (20’ st Manneh 6) Tedeschi 6 Djordjevic 6; Mazzarani 5 Bucolo 6 Fornito 6 (30’ st Di Grazia sv); Correia 5,5 Ripa 6 Rossetti 5,5 (29’ Russotto 6,5). In panchina: Pisseri, Semenzato, Aya, Bogdan, Marchese, Caccetta, Lodi, Biagianti, Curiale. Allenatore: Lucarelli 6

COSENZA (4-3-1-2): Saracco 5,5; Boniotti 6 Pascali 6 Pasqualoni 6 Pinna 6; Trovato 6 Loviso 6 Bruccini 6 (1’ st Statella 6); Collocolo 6 (30’ st Corsi 6,5); Mendicino 5,5 (15’ st Baclet 6) Liguori 7. In panchina: Perina, Idda, Palmiero, Calamai, Gaudio, Iudicelli, Greco, Mungo. Allenatore: Braglia 6

ARBITRO: Zingarelli di Siena 6

MARCATORI: 10’ st, 30’ st Liguori (CS), 32’ st Russotto (CT)

NOTE: spettatori 2542 di cui una ventina ospiti. Ammoniti: Russotto (CZ), Pasqualoni, Corsi (CS). Angoli: 6-1. Recupero: 0′ pt , 5′ st

CATANIA – Doppio guizzo di Liguori e il Cosenza accede agli ottavi superando il Catania davanti al pubblico siciliano. Nulla da fare per gli etnei nonostante la rete di Russotto.

Sedicesimi di finale per le formazioni scese in campo al “Massimino”. Il Catania si schiera con un 4-3-3 composto dal tridente Correia e Rossetti ai lati e Ripa al centro. Il Cosenza si propone con il 4-3-1-2. Collocolo fa il trequartista mentre in attacco si posiziona la coppia Mendicino-Liguori (foto repertorio Farina).

Poche emozioni nel primo tempo tra Catania e Cosenza

Il primo tiro della gara arriva al minuto 8 con Trovato ma la conclusione termina fuori. La risposta del Catania arriva dopo 2 giri di orologio e porta la firma di Mazzarani. Al quarto d’ora di gioco Trovato tenta dalla distanza ma la palla va alta. Tanto possesso passa da entrambe le parti ma pochi sussulti in ottica offensiva.

Bruccini cerca il sussulto dai 30 metri al minuto 26 ma Martinez blocca centralmente. Anche Pinna prova l’azione personale con un tiro sbilenco dalla sinistra del rettangolo di gioco. Al 38’ tiro strozzato di Mazzarani che non riesce a dare forza al tiro favorendo l’intervento di Saracco. Subito dopo Ripa di potenza si imbatte nella barriera del Cosenza. Pericolo per il Catania sul fendente di Collocolo ma il portiere blocca la sfera.

Il doppio lampo di Liguori e la rete di Russotto

Braglia cambia lo scacchiere in campo. Spazio al 4-3-3 con l’ingresso di Statella al posto di Bruccini. Prima vera palla goal della partita. Al 3’ della ripresa Djordjevic chiama ma Saracco risponde presente dopo un’indecisione difensiva di Boniotti. Errore di Mazzarani in difesa e rete con un tiro d’esterno di Liguori. Altro disimpegno errato della difesa siciliana ma Baclet non ne approfitta e la piazza debolmente.

Il colpo di testa di Fornito, parato da Saracco, fa seguito all’uscita di Lovric che lascia spazio a Manneh. Calcio piazzato di Fornito al 25’ ma la sfera non scende. Piattone di Bucolo ma Saracco si oppone senza particolari problemi facendo sua la palla. Liguori al 30’ approfitta, ancora una volta, di uno svarione nel reparto di difesa e batte Martinez sul primo palo. Lucarelli decide di inserire Russotto e propone il 4-2-3-1. Velo di Mazzarani e goal di Russotto al minuto 32: si riaccende il match.

Il Cosenza resiste e passa il turno

Il mister degli etnei lancia nella mischia Mazzarani per trovare il pari. In pieno recupero Ripa tenta la girata ma l’idea è da dimenticare. Il Cosenza conquista il passaggio del turno e sfiderà il Trapani. Da segnalare, sul finire di gara, un salvataggio miracoloso di Corsi a botta sicura.

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email





To Top