Calcio

Cosenza di forza sull’Akragas, la decidono Statella e Caccetta

AKRAGAS – COSENZA 1-3

AKRAGAS (3-5-2): Pane 6; Thiago 5,5 Marino 6 Riggio 5,5; Longo 6 (29′ st Leveque 5,5) Salandria 6,5 Palmiero 6,5 (28′ st Coppola 5,5) Zanini 6,5 Russo 5,5; Salvemini 5,5 Gomez 5,5. In panchina: Addario, Leveque, Carillo, Incardona, Garcia, Assisi, Sepe, Rotulo, Pezzella, Cocuzza. Allenatore: Di Napoli 5,5

COSENZA (4-4-2): Perina 6,5; Corsi 6 Tedeschi 6,5 Blondett 6,5 D’Anna 6; Criaco 6,5 Ranieri 6 (43′ st Capece sv) Caccetta 6,5 Statella 7,5; Gambino 6,5 (15′ st Baclet 6) Filippini 6. In panchina: Saracco, Quintiero, Scalise, Meroni, Madrigali, Mungo, Appiah. Allenatore: Roselli 6,5

ARBITRO: Guida di Salerno 6

MARCATORI: 14′ st, 27′ st Statella (C), 46′ st Zanini (A), 47′ st Caccetta (C)

NOTE: spettatori 500 circa di cui una quindicina ospiti. Ammoniti: Riggio (A), D’Anna (C), Blondett (C), Thiago (A), Salandria (A). Angoli: 5-1 per il Cosenza. Recupero: 0′ pt, 4′ st

AGRIGENTO – La squadra allenata da Giorgio Roselli torna alla vittoria e lo fa sul campo dell’Akragas. A decidere l’incontro un grande Statella e sul finire di gara il sigillo di Caccetta: vittoria meritata per i rossoblù. Il Cosenza si ritrova dopo la sconfitta subita in casa con il Catania ad un bivio: fare risultato in Sicilia o perdere le prime della classe e ritrovarsi anche sotto la quinta posizione sino ad ora occupata. Il mister dei silani Roselli si affida al 4-4-2 contando dall’inizio sull’apporto di Criaco a centrocampo e di Gambino come terminale offensivo. La formazione di casa opta per un 3-5-2 con l’attacco composto da Salvermini e Gomez: l’ex Messina Cocuzza e Pezzella si accomodano in panchina (foto pagina facebook dell’Akragas).

CRONACA – Primi minuti di gioco subito in avanti da parte delle due squadre: il terreno, però, risulta essere piuttosto precario creando qualche problema di stabilità per i calciatori presenti quest’oggi all’Esseneto di Agrigento. Al 4′ Palmiero calcia dalla destra non centrando lo specchio della porta. La risposta del Cosenza arriva al 9′ con Gambino che colpisce di collo pieno non impensierendo Pane. Russo al minuto 22 la mette nel mezzo ma l’attaccante Salvemini non arriva all’impatto con la sfera. Ancora Russo si rende pericoloso dopo 180 secondi ma Perina è attento e blocca la palla. Clamorosa occasione del Cosenza al 26′ con Gambino che si divora una rete davanti alla porta dopo l’assist di D’Anna. Salandria lascia partire un tiro al volo al minuto 37 ma la conclusione non è delle migliori. Gambino al 41′ ha la possibilità di portare in vantaggio i suoi ma Pane si oppone e manda fuori la sua conclusione di testa indirizzata verso il primo palo della porta avversaria. Altra azione propositiva dei silani non finalizzata, però, da Statella che da due passi si fa ipnotizzare dal portiere Pane: ottimo cross di Criaco dal corner. Nessun minuto di recupero e squadre negli spogliatoi sul punteggio di parità.

Seconda frazione di gioco senza alcun cambio. Al 3′ della ripresa Gomez tenta una conclusione da calcio piazzato ma Perina respinge. Palmiero compie un fraseggio con Salvemini e lascia partire un tiro che si spegne alto. Il Cosenza passa in vantaggio con Statella al 14′ della ripresa grazie ad un piattone calciato dall’area piccola di rigore dopo un intervento non eccezionale del portiere avversario. Primo cambio dei silani: esce Gambino ed entra Baclet, non cambia nulla nello scacchiere rossoblù. Il francese prova il bis di testa ma Pane manda in corner al 20′. Perina fa gli straordinari su un calcio piazzato di Gomez evitando il pari dei locali. Al 27′ il Cosenza con uno straripante Statella fa il bis grazie ad una conclusione leggermente deviata da un difensore siciliano. Doppio cambio dei locali al 28′: escono Palmiero e Longo ed entrano Coppola e Leveque. La formazione agrigentina prova ad imbastire qualche folata offensiva ma i rossoblù chiudono ogni spazio ai propri avversari. Al 43′ secondo cambio per il Cosenza: esce Ranieri ed entra Capece. Guida di Salerno, nel frattempo, decreta 4 minuti di recupero. Coppola al 46′ prova il tiro dalla distanza ma il difensore Blondett si oppone. Subito dopo Zanini accorcia le distanze con un tiro dai 25 metri. Sugli sviluppi della successiva azione Filippini calcia verso la porta ospite, Pane para ma sul pallone si fionda capitan Caccetta che pone fine alle ostilità firmando la terza marcatura silana: i calciatori abbracciano in gruppo il loro allenatore. Al 48′ D’Anna viene superato in velocità da Gomez che non riesce a capitalizzare l’azione tirando sul fondo. Termina così la partita e il Cosenza torna in Calabria con tre punti importanti salendo a quota 26 punti.

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com