Calcio

Cosenza, Loviso: «Torno finalmente a giocare, vissuto periodo non semplice»

Loviso

COSENZA – Massimo Loviso e il rapporto con la maglia rossoblù. Ha ripreso ad allenarsi con costanza, in vista del rush finale di campionato dopo l’infortunio alla mandibola datato 11 marzo. Il centrocampista ex Treviso lasciò il rettangolo di gioco, in quel di Bisceglie, dopo appena 26 minuti di gioco. Messo alle spalle il recente passato, il suo Cosenza si appresta ad affrontare il Rende domenica pomeriggio alle ore 14,30. Sarà l’ultimo derby della stagione regolare per la formazione del presidente Eugenio Guarascio (foto repertorio Farina).

Loviso e il cammino del Cosenza

Piena corsa ancora per il quarto posto, distante soltanto 3 lunghezze. Massimo Loviso, nel corso della conferenza stampa del giovedì, analizza le settimane vissute dopo l’infortunio di Bisceglie. La prossima gara, nel frattempo, sarà con il Rende. «È stato un mese di sofferenza – analizza il centrocampista – perché ho avuto difficoltà nel parlare e nel mangiare. Sono rientrato martedì e sono a completa disposizione del mister. Il cosiddetto derby è uno solo anche se so bene il valore di questa partita. Nelle scorse settimane abbiamo conquistato altri punti, bisogna dare alla città le giuste soddisfazioni. Mi sento bene e stare fuori non è stato facile: adesso testa alle prossime gare».

Differenze di derby tra Catanzaro e Rende

Si tratta di due partite diverse, quelle con Catanzaro e Rende, percepite dall’ambiente esterno ai colori rossoblù in maniera differente. «Sono due città vicine – commenta Loviso – da quello che ho capito prima giocavamo contro di loro nella partitella del giovedì. Quello con il Catanzaro è sicuramente il derby più sentito. Resta il fatto che il Rende è arrivato in Serie C, massimo merito per il loro percorso. Siamo ancora in corsa per il quarto posto ed è lì che speriamo di arrivare».

Campionato in corso

Mancano poche giornate al termine, con un posizionamento play-off ancora da stabilire. «Questo è un campionato veramente tosto, non bisogna dare nulla di scontato. È importante partire con il piede giusto nel cammino dei play-off. Si tratta di un percorso completamente diverso rispetto al torneo regolare. Per ora pensiamo alle prossime 3 gare: da maggio in poi si vedrà».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top