Altri Sport

Cosenza pallanuoto, buon pari esterno a Catania. La femminile sfida Roma VN

Cosenza pallanuoto

 

COSENZA NUOTO – WATERPOLO CATANIA 11-11 (3-4; 3-2; 2-3; 3-2) 

(Gara giocata nella vasca del CUS Messina)

COSENZA NUOTO: Morrone, Palermo, De Luca 1, Chiappetta 1, Mandarino, Trocciola 4, Aloi 1, Cavalcanti 1, Mascaro 2, Ponte, Manna 1, Greco, Guaglianone. All: Trocciola.

WP CATANIA: Ganci, Arnaud 1, Viola 3, Ruggero 1, Tagliaferri, Alessi 1, Scicali 1, Castagna 1, Lombardi 2, Sfogliano 1, Basile, Giannotta. All: Cannavó. 

Arbitro: Coluccio.

Note: Esp: Cosenza 5/11; Catania 4/9. Usciti per limite falli Ponte (Cs), Ruggero, Tagliaferri, Alessio (Ct).

Primo punto per la squadra di Cosenza, brava nella seconda di campionato e nella vasca neutra di Messina a strappare il pari nel finale dopo un match ben giocato.

La truppa di coach Trocciola ha mostrato qualità e freschezza atletica, ha mantenuto la gara nei binari della parità e nel finale con l’undicesima rete ha raccolto i frutti del lavoro svolto in settimana. L’allenatore giocatore di Cosenza, che anche oggi ha trascinato i suoi con 4 reti, registra i progressi della squadra, la prima rete del giovanissimo De Luca, ma soprattutto la reazione di un gruppo che non molla mai. La cronaca: Si gioca nella piscina del Cus a Messina, e gli etnei ne approfittano portandosi sopra di tre reti. Cosenza rintuzza con Mascaro e Manna e fra primo e secondo tempo ritrova il pari, chiudendo metà gara sul 6-6. Il match si accende, e Cosenza a 6 minuti dal termine è sotto di due. I rossoblu non mollano, Trocciola firma due delle sue quattro reti e a 24 secondi dal termine Chiappetta segna il punto del pari. Trocciola è contento e fiducioso.

«È un punto meritatissimo – afferma l’allenatore – perché ci abbiamo creduto e per tutta la gara abbiamo dato il massimo. La partenza non è stata buona, troppi errori e tanta precipitazione. La reazione però è da squadra, e il punto conquistato ci fa capire che il lavoro è l’unica strada per i successi. Dovremo lavorare sui troppi errori di inesperienza, ma anche goderci le cose buone che arrivano dai tanti giovani e la voglia di fare sempre bella figura».

IN A2 LA FEMMINILE ATTESA DAL MATCH IN CASA DELLA ROMA VIS NOVA

I tre punti conquistati all’esordio in casa rappresentano una bella iniezione di fiducia per il team di Fasanella che dovrà confermarsi in trasferta. La brutta notizia però arriva dal giudice sportivo. Giusy Citino è stata infatti squalificata dopo il rosso incassato contro la Brizz e la sua qualità mancherà a Cosenza. Fasanella però recupera Greco e ha lavorato in settimana per correggere quelle lacune mostrate all’esordio. I mezzi non mancano alle calabresi. Presta e Garritano hanno mostrato di poter guidare la squadra e Screnci, a 48 ore dal suo arrivo e con qualche acciacco, ha mostrato di avere qualità realizzative superiori alla media. La Roma

Vis Nova è invece reduce da un successo contro Firenze e in casa farà valere le sue armi migliori. Appuntamento alle 15.30 al Centro Sportivo Santa Maria. A dirigere il match sarà il signor Nicolai. 

 
Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com