Calcio

Crotone, non riesce lo sgambetto alla Salernitana

Salernitana – Crotone 3-2

SALERNITANA: Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Lombardi, Akpa Akpro (82’ Odjer), Di Tacchio (63’ Kiyine), Dziczek, Cicerelli (56’ Jallow); Djuric, Gondo. A disp: Vannucchi (GK), Billong, Lopez, Firenze, Pinto, Kalombo. All. Ventura
CROTONE: Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Mustacchio (34’ Cuomo), Messias, Barberis, Crociata (78’ Gomelt), Molina; Nalini (55’ Mazzotta), Simy. A disp: Festa (GK), Spolli, Bellodi, Rodio, Curado, Evan’s, Itrak, Rutten, Vido. All. Stroppa
ARBITRO: Aureliano di Bologna
MARCATORI: 14’ Golemic (C), 64’ Jallow (S), 74’ Gondo (S), 86′ Gigliotti (C), 95′ Gondo (S)
NOTE – AMMONITI: Mustacchio (C), Lombardi (S), Simy (C), Di Tacchio (S), Barberis (C), Jaroszynski (S). ESPULSI: 28’ Golemic (C). RECUPERI: 2′ pt, 7′ st.

Al termine di una gara rocambolesca, giocata per più di due terzi in inferiorità numerica, un Crotone comunque coriaceo deve arrendersi ad una Salernitana premiata dagli episodi.

Rispetto alla gara di Udine contro il Pordenone mister Stroppa recupera Marrone dall’infortunio e Molina dalla squalifica e in avanti, accanto a Simy, schiera l’ex Nalini. Partita che appare combattuta sin dai primi minuti di gioco, con gli squali che si rendono pericolosi con Messias (4’) e Crociata (9’) mentre i padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Cordaz su palla inattiva. Al 14’ arriva il vantaggio con Golemic che sfrutta al meglio l’assist di testa di Nalini su corner dalla destra di Messias e timbra la terza rete in questo campionato. I rossoblù, oggi in maglia bianca da trasferta, vanno vicini al raddoppio ma al 28’ restano in dieci per l’espulsione di Golemic – episodio che condizionerà l’andamento della gara – che secondo Aureliani impedisce una chiara occasione da gol atterrando Gondo. Proteste vibranti di Cordaz e compagni ma l’arbitro non ritorna sui suoi passi. Stroppa corre ai ripari ed inserisce Cuomo per l’ammonito Mustacchio, con Nalini che indietreggia sulla fascia destra. Gli uomini di Ventura, nonostante la superiorità numerica, si rendono insidiosi soltanto al 43’ con Lombardi: ottima la risposta di Cordaz.

Nella ripresa Stroppa dopo 10′ di gioco sostituisce Nalini con Mazzotta, con Molina che si sposta sulla fascia destra.

Al 58’ gli squali sfiorano ancora il raddoppio con Crociata che da due passi, su perfetto invito dalla sinistra di Mazzotta, manda di poco al lato. La risposta dei campani è affidata al neo entrato Jallow con un rasoterra a fil di palo. Messias (64’) ci prova con un bel sinistro a giro ma la palla sorvola la traversa. Passano pochi secondi e la Salernitana trova il pari con Jallow: corner dalla destra di Lombardi, spizzata di Karo e tocco decisivo di Jallow da due passi. I padroni di casa, forti dell’uomo in più e con l’inerzia della gara invertita, continuano ad attaccare e al 74’ completano la rimonta con Gondo che di testa, su cross dalla destra di Dziczek, manda alle spalle dell’incolpevole Cordaz. Negli ultimi minuti poi succede di tutto: calcio di punizione dalla sinistra di Barberis, Gigliotti sfiora di testa e palla che termina alle spalle di Micai dopo la deviazione di Jaroszynski. L’arbitro concede 5′ di recupero e proprio al minuto 95 ancora Gondo di testa trova una traiettoria imprendibile all’incrocio riportando davanti la Salernitana. Ma si continua a giocare e nel supplemento di recupero i piani della dea bendata sono chiari quando Marrone anticipa tutti di testa sul cross di Mazzotta e si vede respingere il tiro dalla traversa: finisce 3-2.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com