Calcio

La festa del Corigliano continua. Poker dell’Olympic all’Acri, colpaccio Isola

Olympic Rossanese - Acri

COSENZA – Dopo la vittoria del campionato del Corigliano e la retrocessione diretta del Siderno, il penultimo turno di Eccellenza porta con sè altri verdetti, specie per quanto riguarda la corsa alla matematica salvezza e la griglia playout.

Di seguito i risultati della 29ª giornata (a breve la sintesi delle gare e i marcatori):

CORIGLIANO – REGGIOMEDITERRANEA 4-2

La festa per la Serie D non poteva essere migliore. Dopo la vittoria del campionato sette giorni fa a Bovalino, davanti al pubblico di casa i biancoazzuri di Nucaro si sono tolti lo sfizio di battere anche la diretta avversaria per la corsa promozione. Al “Città di Corigliano” passano in vantaggio i reggini che, approfittando di un disimpegno del Corigliano, sbloccano al 5′ con Pellegrino che batte D’Aquino con un interno sinistro. Alla mezz’ora il pareggio dei locali: pennellata di Isgrò e incornata vincente di Piemontese che segna rete numero 25 in campionato. La squadra di casa va poi all’intervallo sul 2-1 grazie alla rete di Marco Foderaro dal dischetto. La ripresa si apre con la seconda rete di Piemontese (11′). Passano po isolo 5′ e, sulla ribattuta di un tiro parato a Piemontese, Giovanni Foderaro mette dentro la palla del 4-1. Rete finale dei reggini al minuto 19′: calcio di rigore per fallo in area di Lieto trasformato da Zampaglione. E per il momento i giochi fra Corigliano e Reggiomediterranea finiscono qui.

OLYMPIC ROSSANESE – ACRI 4-0

Come i cugini del Corigliano, anche l’Olympic Rossanese saluta il proprio pubblico con una rotonda vittoria ai danni del malcapitato Acri che ha così interrotto la striscia di cinque risultati utili consecutivi e detto addio alle, per la verità già minime, possibilità di poter giocare in casa il playout. L’equilibrio dura per poco. I rossoneri di Andreoli, ancora orfani di Marano, cedono nell’ordine sotto i colpi di Zangaro (22′), Mirabelli (27′) e dell’ex capitano, l’acrese Andrea Sposato (42′). Al quarto d’ora della ripresa la rete del 4-0 finale di De Simone.  

BOVALINESE – BOCALE 2-2

Il derby reggino fra neo promosse si risolve in parità e Bovalinese e Bocale si confermano due squadre di carattere e costanza di risultati. Partenza bruciante degli ospiti che vanno sul doppio vantaggio con le reti di Secondi e Barbuio ma prima dell’intervallo Maviglia, su calcio di rigore, riporta la squadra di casa in partita. Nel secondo tempo a segno Figliomeni per il definitivo 2-2.

COTRONEI – GALLICO CATONA 2-3 

Frenata interna del Cotronei che si fa beffare in casa da un Gallico Catona alla forsennata ricerca di punti per staccarsi dalla zona playout. La gara la sblocca i padroni di casa con Riolo al 21′ ma la doppietta di Baz permette agli ospiti di chiudere la prima frazione in vantaggio. Nel secondo tempo Del Rio porta il Gallico Catona sull’1-3 ma è il Cotronei a chiudere la gara in rete con la doppietta di Riolo. Con i tre punti conquistati la squadra reggina si tiene a debita distanza dalla zona playout.

PAOLANA – CUTRO 0-0

Senza vinti, nè vincitori. Finisce così Paolana – Cutro ma al netto di aspettative e pronostici, il pareggio fa più bene alla Paolana che può così festeggiare la matematica permanenza di categoria. Il Cutro invece nell’ultimo turno conoscerà, al pari dell’Acri, l’avversario a cui far visita per i playout.

SERSALE – SCALEA 2-1

Ancora una vittoria per il Sersale che, come il Gallico Catona, mantiene un punto di distanza fra sè e la zona calda facendo valere il fattore campo contro l’avversario di giornata. Succede tutto nel primo tempo: per i giallorossi reti di Nesticò e Perciamontani, in mezzo per lo Scalea, ormai quasi salvo, il gol del momentaneo pareggio firmato da Angotti.

SORIANO – ISOLA CAPO RIZZUTO 0-1

L’Isola Capo Rizzuto non molla di un centimetro. La vittoria esterna più importante di giornata è forse la sua. Nello scontro diretto, i giallorossi crotonesi di Mancini espugnano Soriano con la rete di Martino nella ripresa. E dire che per i vibonesi poteva mettersi meglio se nel primo tempo Paolo Gallo non avesse fallito dal dischetto l’occasione di portare i suoi in vantaggio. L’Isola si gode quindi i tre punti e la sicurezza, in caso di playout, di giocare gli spareggi in casa.

TREBISACCE – SERSALE 6-0

Roboante 6-0 per il Trebisacce contro il già retrocesso Siderno e per i delfini arriva quindi l’ennesima permanenza di categoria. Per i delfini a segno Gueye (tripletta), Naglieri, Miniaci, De Paola su rigore.

CLASSIFICA

Corigliano 75; Reggiomediterranea 65; Olympic Rossanese 62; Bocale 41; Cotronei 40; Bovalinese 38; Trebisacce e Paolana 37; Scalea 36; Sersale e Gallico Catona 35; Isola Capo Rizzuto 34; Soriano 31; Cutro e Acri 25; Siderno 14.

PROSSIMO TURNO

Il campionato si fermerà adesso due domeniche per le festività pasquali.

Queste le gare dell’ultima giornata in programma domenica 28 aprile: Bocale – Olympic Rossanese; Acri – Sersale; Cutro – Cotronei; Gallico Catona – Corigliano; Isola Capo Rizzuto – Paolana; Siderno – Soriano; Reggiomediterranea – Bovalinese; Scalea – Trebisacce. 

(Foto Spina)
Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com