Calcio

ECCELLENZA / Il Roccella e El Aoudi puniscono ancora l’Acri

30^ Giornata, Eccellenza Calabria

Roccella – Acri  4 – 0

Marcatori: 3′ pt El Aoudi, 26′ st Marco Sorgiovanni, 31′ st Di Maggio, 38′ st El Aoudi

ROCCELLA: Occhiuzzi, Villella, Siorgiovanni Mat., Varrà, Khanfri (11′ st Carrato), Seminara (29′ Seminara), Sorgiovanni Mar., Calabrese, El Aoudi, Iacopetta, Martino (11′ st Di Maggio). A disp: Belcastro C., Albanese, Sainato, Belcastro G. Allenatore: F. Ferraro

ACRI: Di Iuri, Mancino, Luzzi, Calomino, Fiore, Fortino, Maio, Ferraro G. (14′ st Pellegrino), Longo, Riolo, Sposato. A disposiz.: Marchese, Covello, Piro, Ventre. Allenatore: M. Colle

Arbitro: A. Maranello di Paola

Assistenti: U. Moscato e P. Stella

Ammoniti: Mancino, Fiore e Longo (A), Sorgiovanni Matteo (R)

Classica partita di fine stagione, discreta ma non spettacolare, fra due squadre che non avevano più niente da chiedere a questo campionato: il Roccella era già con la testa all’incontro di playoff contro il Guardavalle, i rossoneri di Acri concludono con una sconfitta un campionato comunque più che positivo.

LA PARTITA – Il primo tempo si gioca a ritmi piuttosto poco serrati con il Roccella che passa però subito in vantaggio con El Aoudi al 3′ con la complicità della difesa avversaria: lancio da centrocampo verso il centrocampista roccellese che approfitta dell’errore del difensore  Fiore, che di testa intercetta malamente il pallone, e appoggia in rete a violare la rete avversaria. Dopo pochi minuti la squadra di Ferraro  si porta ancora in avanti: Sorgiovanni prima (14′), Martino poi, impensieriscono e non poco Di Iuri. I padroni di casa, più in palla, continuano a premere ma l’Acri prova a rispondere al 22′ con Calomino che tira fuori un bel pallone proveniente da centrocampo, mentre al 43′ il solito buon Longo lancia di testa Ferraro G. che tira al volo e si fa deviare in angolo da Occhiuzzi. 

Nella ripresa Ferraro inserisce il tandem d’attacco titolare e l’Acri, evidentemente ormai in vacanza, subisce la goleada degli avversari. La netta affermazione dei locali parte dal raddoppio dei padroni di casa al 26′ con Marco Sorgiovanni che batte Di Iuri con un calibrato tiro all’angolino basso.Alla mezz’ora scambio Di Maggio – Saffioti, respinge Di Iuri, ma è vincente la ribattuta di Di Maggio. Infine al 38′ colpo di testa di Saffioti, che raccoglie da Villella, a cercare il portiere acrese bravo a respingere ma impotente sulla ribattuta finale di El Aoudi per il definitivo e secco 4 – 0 dei locali. Roccella che si conferma dunque la bestia nera dell’ 11 di mister Colle in questo campionato, battuto sia all’andata che al ritorno dalla squadra dell’ex tecnico Ferraro.

Il Roccella, con questa sonora vittoria in tasca, può prepararsi al meglio alla sfida play off col Guardavalle; L’Acri di mister Colle, al di là del sonoro ko, torna a casa comunque con la consapevolezza di aver raggiunto un bel quinto posto finale (pari merito col Soverato, ma miglior differenza reti) che può far, almeno per ora, digerire tutte le scorie e i momenti difficili di questo campionato.

Andreina Morrone

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com