Calcio

ECCELLENZA / Recupero, Acri, sgambetto ad Isola

Acri – Isola Capo Rizzuto  2 – 1

Marcatori: 21′ st Catania  (I), 38′ st G. Ferraro, 40′ st Riolo su rig.

ACRI (4-4-2): Marchese; Mancino, Luzzi (34’ st Ferraro V.), Fiore, Carbonaro; Maio, Manfredi (30’ st Covello), Calomino, Levato (30’ st Ferarro G.); Riolo, Longo. A disp: Di Iuri, Piro, Scarlato, Sposato. All: Colle

ISOLA C. R.: Piazza, De Luca, De Miglio, Leone, Geraldi, Mercurio B., Berlingeri, Lorecchio (42′ Ianni), Catania, Filoramo (38’ pt Mercurio E., 34’ st Iencarelli). A disp: Astorino,  Bruno, Ioppoli, Lattari. All: Caligiuri.

Arbitro: Varacalli di Locri

Assistenti: Barillà e Scappatura di Taurianova

Anmmoniti: Lorecchio, Piazza e Leone (I), Riolo, Maio e Fiore (A)

Note: Duecento circa i tifosi locali, una ventina venuti da Isola Capo Rizzuto.

Recupero: 1’ pt, 4’ st

Succede tutto nella ripresa. Ospiti in vantaggio con Catania, Ferraro e Riolo ribaltano poi il risultato.

CRONACA – Finisce positivamente per l’Acri il recupero della gara della 21^ Giornata di Eccellenza  contro Isola Capo Rizzuto, in programma domenica 17 Febbraio e non disputata per la forte nevicata che aveva colpito il centro presilano. Squadra di casa più aggressiva nel primo tempo, con Riolo e Maio protagonisti di alcune occasioni nella prima parte della gara, e ospiti poco incisivi a fermare il gioco dei locali. Alla mezz’ora l’azione più clamorosa: pericoloso tiro di Maio che il portiere para ma l’arbitro non vede le mani di un difensore avversario a bloccare un tiro dal’attacco acrese. L’ultima parte del primo tempo poi è poca cosa: poche occasioni da rete da ambo le parti. Un sussulto per gli ospiti solo al 46’: tiro da fuori area di De luca che finisce pericolosamente sopra la traversa.

Nella ripresa è l’Acri a costruire il gioco, ma dopo un tiro di Calomino al 6’ che lambisce la traversa e un calcio di rigore reclamato da Maio al 19’, arriva al 21’ l’incredibile rete degli avversari: Marchese fallisce il controllo nella sua  area del pallone e regala la sfera a Catania che non può che accompagnarla in rete. Ma non si fa attendere molto la reazione dei padroni di casa. Al 27’ pericoloso calcio di punizione di Riolo ma Maio non riesce a controllare. Dieci minuti più tardi arriva poi la rete del pareggio locale: assist di Riolo, oggi fra i migliori, tiro di destro del giovane G. Ferraro che batte Piazza. Nemmeno il tempo di esultare che un minuto più tardi Geraldi atterra in area Calomino, per l’arbitro è rigore. Dal dischetto si presenta Longo ma il portiere Piazza blocca la conclusione dell’attaccante rossonero: è vincente però la ribattuta di Riolo.

Finisce dunque 2 – 1 per l’Acri che torna a conquistare tre punti in casa dopo la sconfitta di sabato contro la Nuova Gioiese. Partita non emozionante ma il risultato positivo permette a mister Colle e ai suoi di conquistare una “vittoria importante” che può ridare alla squadra morale e smalto in vista della trasferta di domenica contro il Castrovillari. La squadra dell’ex tecnico Caligiuri, polemico a fine gara verso i difensori dell’Acri, è invece apparsa al di sotto delle aspettative: da rivedere.

Un commento sulla situazione societaria a fine gara è invece arrivato dal commissario A. Ferraro:”Stiamo cercando di organizzare la società. Il nostro obiettivo è mettere insieme gli organici societari delle altre squadre di calcio acresi, anche per poter poi gettare le basi per il prossimo futuro, organizzando insieme i vari settori del vivaio”.

Andreina Morrone

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com